Prototipi smarriti in un bar, fughe di notizie da parte di dipendenti scontenti, soliti rumor e speculazione selvaggia: il nuovo modello di iPhone non è ancora stato presentato ufficialmente, eppure si conoscono fin troppi dettagli sul suo conto. A ciò si aggiunge un'analisi portata avanti da alcuni sviluppatori esterni, che hanno ricevuto una versione preliminare di iOS 11 che sarà rilasciata domani, in concomitanza con la presentazione del nuovo iPhone X. La scrupolosa analisi ha dato i suoi frutti e ci ha fornito, in anticipo, ulteriori dettagli sulle componenti e sulle novità presenti nel nuovo smartphone dell'azienda di Cupertino.

iPhone X: Face ID, tasto di accensione e altre novità

L'elemento di cui si hanno più informazioni, al momento, è il nuovo sistema di riconoscimento facciale targato Apple, Face ID. Grazie all'analisi portata avanti dagli sviluppatori esterni sappiamo ora che, per configurarlo, sarà sufficiente ruotare il volto in modo circolare, il che permetterà alla fotocamera di generare un'immagine delle caratteristiche del volto in tre dimensioni. Face ID non sarà impiegato solo per il blocco schermo, ma anche per attività non inerenti alla sicurezza: ad esempio, una nuova funzione di iMessage chiamata "animoji" permetterà di utilizzare l'espressione dell'utente, registrata in tempo reale, per animare le emoji.

Face ID iPhone X
Una dimostrazione dei movimenti necessari per configurare il riconoscimento tramite Face ID.

Il tasto Home è stato sostituito da un'area touch sul fondo del display, affiancata dal tasto per l'accensione: questo pulsante sostituisce effettivamente, a livello di funzioni, il vecchio tasto Home, permettendo all'utente di richiamare le carte di credito abbinate ad Apple Pay tramite duplice pressione o di chiamare in soccorso Siri tramite pressione prolungata. A proposito del display, si tratterà probabilmente di un OLED in risoluzione 1125 x 2436. La fotocamera presenterà una nuova modalità di cattura, Portrait Lightning. La nuova modalità permette, grazie alla presenza di due sensori, di generare effetti di sfocatura e di utilizzare le informazioni sull'ambiente circostante per poter inserire, contestualmente, nuovi elementi di illuminazione.

Restando nel campo dei rumor, si vocifera della presenza di un processore a 6 core, di una nuova versione di Apple Watch e molto altro. Si tratta di informazioni, ovviamente, non verificate, e che vi invitiamo a prendere con le pinze. D'altronde, l'evento Apple di domani ci fornirà tutte le informazioni sul nuovo iPhone. Basta aspettare.