Sempre più colossi della vendita di prodotti online, su tutti Amazon e Alibaba, stanno iniziando a creare negozi fisici. Nuovi store dotati di sistemi avanzati ed innovativi permettono ai clienti di fare la spesa nella maniera più comoda e veloce possibile. Ad aggiungersi alle due aziende, troviamo JD. Molto popolare come store digitale, mirato anche sugli acquisti di cibi e bevande, in Cina, lancia i primi negozi ultratech del Paese, chiamati 7Fresh.

JD 7Fresh Cina negozi ultratech

Che impatto ha JD con 7Fresh in Cina?

Il modo con cui si fa la spesa in Cina è molto differente rispetto a come siamo abituati noi. I negozi fisici sono sempre meno e la stragrande maggioranza degli acquisti sono fatti online, soprattutto con JD. 7Fresh rappresenta quindi una vera e propria novità per il Paese asiatico. Come già è attualmente per Amazon Go e Hema (store fisico di Alibaba), la volontà è quella di integrare il più possibile lo store online con quello fisico, portando tutti gli elementi vincenti dalla piattaforma al punto vendita.

Un occhio di riguardo viene dato senza dubbio alla parte tecnologica. I punti vendita verranno forniti con sistemi ultratech, alcuni ancora in fase di sperimentazione. Tra i vari, troviamo ad esempio lo specchio magico, che permette di mostrare tutte le informazioni di un prodotto a video non appena il cliente lo prende, oppure i carrelli intelligenti, che seguiranno i clienti lungo i corridoi. Ancora, altra idea interessante, è la possibilità di pagare alle casse automatiche grazie l'ausilio di una app e un sistema di riconoscimento facciale.

JD 7Fresh Cina

Importantissimo per il brand è il fattore qualità. JD vanta infatti una vasta scelta di prodotti, tutti quanti di ottima fattura e freschi. I negozi verranno infatti sempre riforniti con frutta, verdura, carne e pesce, ma anche fiori. I prodotti saranno sia made in Cina che d'importazione. Riusciranno i punti 7Fresh a soddisfare gli attuali 266 milioni di clienti che utilizzano la piattaforma?