John McAfee CyberSecurity Legend Antivirus Apple iPhone Sicurezza Crittografia Backdoor

Un'ennesima dichiarazione forte per John McAfee, fondatore dell'omonima società di antivirus dalla vita spericolata, riguardo alla vicenda tra FBI ed Apple.

"Mangerò una scarpa allo show televisivo di Neil Cavuto se non riusciamo a violare la crittografia del telefono di San Bernardino" questo ciò che ha scritto McAfee in un editoriale su Business Insider. L'affermazione è sicuramente azzardata, ma McAfee è sicuro di farcela insieme a quelli che definisce "i migliori hacker del pianeta".

L'impresa non è impossibile, in quanto nessun sistema è del tutto inviolabile, ma McAfee probabilmente ha le giuste conoscenze per farcela.

Inoltre, nel resto dell'editoriale, è evidente un attacco diretto contro l'FBI e il governo, e da ragione a Tim Cook, che sostiene che quanto richiesto dall'FBI è solamente una backdoor che gli investigatori potrebbero usare a loro piacimento.

"Alla fine ci siamo arrivati. Dopo anni di discussioni da parte di praticamente ogni specialista del settore, sul fatto che le backdoor saranno un regalo più grande, per gli hacker e i nemici della nostra nazione, che pubblicare i nostri codici nucleari e dare le chiavi di tutte le nostre armi ai russi e ai cinesi. Il nostro governo, ancora una volta, ha scelto di non dare ascolto alle menti che hanno creato la colla che tiene insieme il nostro mondo".

McAfee sostiene che l'FBI non ha bisogno di Apple per sbloccare quell'iPhone e che anzi: "se il governo ha successo nell'ottenere questa backdoor, finirà per avere una backdoor per tutta la crittografia e il nostro mondo, come lo conosciamo, sarà finito"

"E perché i migliori hacker del pianeta non lavorano per l'FBI?", infierisce McAfee. "Perché l'FBI non assume gente con una cresta viola da 60 centimetri, cartucce calibro dieci attaccate alle orecchie e una faccia tatuata, che chiedono di fumare marijuana mentre lavorano e non accetta meno di mezzo milione di dollari l'anno. Ma potete scommettere che i cinesi e i russi assumono gente di questo tipo, con richieste simili, da anni. Ecco perché siamo indietro di decenni nella corsa (ndr: agli armamenti digitali).

Quindi McAfee propone di essere meno ottusi  fornisce una soluzione al problema: "Quindi ecco la mia proposta per l'FBI. Decodificherò gratuitamente le informazioni sul telefono di San Bernardino, con la mia squadra. Useremo soprattutto il social engineering, e ci metteremo tre settimane. Se accettate la mia offerta, non avrete bisogno di chiedere ad Apple di mettere una backdoor nel suo prodotto, che sarebbe l'inizio della fine per l'America. Se dubitate delle mie credenziali, cercate su Google cybersecurity legend e vedrete di chi è l'unico nome che appare nei primi dieci risultati, su un totale che supera il quarto di milione".

E facendo questa ricerca, il risultato è sbalorditivo:

John McAfee CyberSecurity Legend Antivirus Apple iPhone Sicurezza Crittografia Backdoor