Negli ultimi anni la tecnologia OLED si sta diffondendo sempre di più, dalle Smart TV fino agli smartphone, e ora sembra essere il turno dei monitor ad adottare questa tecnologia.

Fino ad ora l’esistenza di un monitor avente un pannello di questa tipologia era impensabile, visti gli elevati costi di produzione e problemi come il burn-in, ma una joint venture tra Sony e Panasonic potrebbe ribaltare le carte in tavola.

Primi monitor con pannello OLED: Sony e Panasonic in prima linea

Al CES 2018, ASUS ha presentato un prototipo di monitor avente un pannello OLED, il modello ProArt PQ22UC che dispone di un pannello OLED da 21,5″ UHD con una copertura DCI-P3 del 99% e un bassissimo tempo di risposta di soli 0,1 ms.

Il pannello è prodotto da JOLED Inc., una piccola azienda nata di recente dall’unione di Sony e Panasonic, già pioniere in passato su questa tecnologia, che di recente ha annunciato l’arrivo dei primi pannelli OLED da ben 120 Hz.

JOLED Inc. OLED

Un annuncio che potrebbe stravolgere il mercato dei monitor, siano essi d’alta gamma che da gaming, visti i molteplici vantaggi che la tecnologia con led organici offre rispetto a quella LCD, come la miglior riproduzione dei colori, contrasti profondi, basso tempo di risposta, minor consumi e minor ingombro, visto che non necessitano di retroilluminazione.

Al momento JOLED Inc. ha annunciato che la produzione di pannelli OLED da 21,5″ UHD è in corso e che, in futuro, saranno messe in produzione anche delle versioni da 22″ 120 Hz e 27″ UHD.