Airbnb è un sistema molto conosciuto ed utilizzato da tantissimi consumatori per l’organizzazione delle proprie vacanze. C’è però una grande problematica dietro questo servizio che riguarda l’incontro tra il cliente e chi affitta la casa e/o stanza, infatti molto spesso non si riesce a trovare un accordo comune sull’orario.

Keesy è un servizio che risolve tutto ciò tramite la creazione di una chiave digitale con punto di ritiro integrato che viene fornita al cliente dopo l’acquisto dell’alloggio.

LEGGI ANCHECitynsider, i tuoi viaggi non saranno più gli stessi

La piattaforma fiorentina made in Italy promette quindi di rendere veramente semplice e flessibile l’operazione di check-in e check-out eliminando i vincoli di tempo e spazio.

Per permettere questa gestione dell’home sharing, Keesy offre una rete di punti automatici dove poter effettuare sia check-in che check-out e ricevere le chiavi, che saranno custodite in appositi box a combinazione. Inoltre in essi sarà anche possibile raccogliere i documenti e pagare/ricevere tassa di soggiorno.

Recentemente Keesy ha anche attuato una collaborazione con Sclak, azienda proprietaria di una tecnologia per il controllo sicuro degli accessi tramite smartphone. La tecnologia di Sclak è stata infatti integrata nell’app Keesy Smart permettendo la digitalizzazione delle chiavi messe a disposizione dai proprietari e consentendone la creazione di infinite copie temporanee a cui l’ospite potrà accedere semplicemente tramite il proprio smartphone in modo sicuro grazie a un sistema di criptazione.

LEGGI ANCHETripoow, la startup che organizza i tuoi viaggi personalizzati

Keesy

Il proprietario per poter fruire dei servizi di Keesy dovrà scaricare l’app e registrarsi sul sito ufficiale, scegliendo tra Keesy Check giornaliero o abbonamento. I prezzi in tal senso variano e si parte da un singolo check, con un prezzo di 9,90 euro, fino alla possibilità di effettuare un abbonamento annuale di 99 euro al mese.

Il sistema, una volta effettuata la prenotazione della data, invia al guest, per sms o per email, un codice unico per accedere al Keesy Point prestabilito, dove troverà le chiavi e un link per scaricare a sua volta l’app, in quanto è necessaria per gestire il servizio. Tutti i documenti potranno inoltre essere scansionati al punto di ritiro e pagare tramite POS. Ma non è tutto, in quanto sarà anche possibile decidere sul posto se utilizzare il deposito bagagli, una colonnina addetta alla ricarica dei propri smartphone, un servizio Wi-Fi completamente gratuito ed un servizio di assistenza funzionante da remoto.

La piattaforma denominata Keesy sembra quindi davvero valida per i servizi che è in grado di offrire e soprattutto garantisce una tutela per ambo le parti. Questa decisione di voler puntare a semplificare ed automatizzare ulteriormente tutte quelle operazioni burocratiche era ciò che mancava in un mercato saturo e di per sé molto avanzato.