G403 Prodigy - Copertina

1. Introduzione 

Oggi vi portiamo nel mondo G di Logitech con un nuovo arrivato: il G403 Prodigy. Uscito poco tempo fa, questo modello entra a muso duro nello spietato mercato dei mouse da gaming. E lo fa portando tutta la tecnologia e esperienza dei più apprezzati mouse Logitech, con il miglior sensore sul mercato per i mouse. Precisione, impugnatura, qualità sono le parole chiave nel descrivere questo nuovo mouse.

Tra le caratteristiche che saltano subito all'occhio troviamo il sensore PMW3366, pulsanti Omron con molla meccanica, illuminazione RGB e peso regolabile. È infatti possibile aggiungere una zavorra di 10 g per rendere il mouse leggermente più pesante e più bilanciato.

Di seguito le caratteristiche tecniche del prodotto:

Sensore PixArt PMW3366, tipo ottico infrarossi (IR)
Pulsanti Omron D2FC, meccanici con tensionamento tramite molla
Numero pulsanti 5+1 (rotellina)
DPI Range da 200 fino a 12000 DPI (regolabili in step da 50)
Peso 90 g senza zavorra, 100 g con zavorra
Dimensioni 124x68x43 mm
Polling Rate e memoria Fino a 1000 Hz (1 ms), 32 KB con CPU ARM 32 bit
Software Scaricabile dal sito Logitech
Interfaccia USB, non placcato in oro
Illuminazione Tramite LED RGB 16.8M su logo "G" e rotellina

 

2. Packaging e unboxing

Il G403 Prodigy viene presentato in una scatola nera molto semplice. Con il mouse in primo piano, il nome del modello e il logo Logitech "G" in alto e in basso. Troviamo sul retro la descrizione di alcune delle feature in diverse lingue. Aperta la confezione, troviamo il mouse coperto da uno stampo in plastica, all'interno del quale gli fanno compagnia un foglietto per l'installazione, le avvertenze e la zavorra da 10 g.

 

3. G403 Prodigy – Primo impatto 

Una volta rimosso il mouse dalla confezione, il G403 Prodigy si presenta con materiali di prima qualità, con una certa cura per il dettaglio. Il mouse presenta plastica gommata sui lati e liscia sul dorso, tutte di ottima fattura e senza scricchiolii.

L'impugnatura è simile a quella del Razer Deathadder, quindi prettamente per destrorsi, e più consigliata per chi usa palm grip e fingertip. Sul dorso troviamo il logo "G", il tasto per scegliere i profili DPI, la rotellina e i due tasti principali. Sul lato sinistro troviamo due grandi tasti laterali. Tutti i tasti sono programmabili. La rotellina scorre ottimamente senza blocchi, il tasto centrale è un po' duro, rendendo necessaria l'applicazione di maggiore pressione per la registrazione dell'input.

G403 Prodigy - Primo Piano

Per i due tasti principali, essendo quelli più utilizzati e importanti, Logitech si è affidata alla giapponese Omron, e ha deciso di montare due switch Omron D2FC, gli stessi usati su altri mouse di fascia alta. Sono switch di tipo meccanico, di eccellente fattura e di lunga durata (garantiti per 20 milioni di click). Per questi due pulsanti, Logitech ha voluto inserire un sistema di tensionamento tramite molla che dovrebbe garantire una risposta migliore dei tasti.

Sul fondo del mouse troviamo il sensore (di cui parleremo meglio più avanti), e la cartuccia della zavorra. Tenuta con dei magneti, basta una pressione per rimuoverla, e per inserire la zavorra da 10 gr. Sono presenti due gommini di grosse dimensioni (non in teflon), ma garantiti per 250 km. Il cavo USB è lungo 1.8 metri e non è placcato oro.

4. Sensore e illuminazione RGB

Il cuore pulsante del G403 Prodigy è un sensore PixArt PMW3366, attualmente considerato come il miglior sensore sul mercato. Si tratta della versione migliorata e più reattiva del già noto PMW3310, che presenta un range compreso tra 200 e 12000 DPI massimi, velocità di 250 IPS e luce ad infrarossi. È di tipo ottico, quindi funziona su buona parte delle superfici, eccezion fatta per superfici esose come il vetro. Il mouse non presenta nessun tipo di accelerazione hardware o jittering.
L'illuminazione è affidata a dei LED RGB da 16.8 milioni di colori, montati sotto al logo "G" e sotto alla rotellina. Illuminazione intensa e dall'ottima resa, personalizzabile tramite il software apposito.

5. Software

Il G403 Prodigy è configurabile tramite il software Logitech Gaming Software. Scaricabile dal sito Logitech, ci permette di personalizzare il nostro mouse a piacimento. Possiamo modificare le macro e i profili DPI, personalizzare il colore e calibrare il mouse per una determinata superficie. Per i più curiosi è presente un'opzione per visualizzare quali tasti sono stati premuti con più frequenza.

Nella pagina principale, non si nota niente di particolare, se non la possibilità di scegliere quali profili usare. La scelta avviene tra quelli integrati nella memoria da 32 KB del mouse e quelli presenti nel computer.

G403 Prodigy - Software 2

Nella seconda schermata possiamo personalizzare il nostro mouse a piacimento. Possiamo scegliere quale azione far eseguire ad ogni tasto, creare i nostri profili DPI personalizzati e salvarli. Si può scegliere da un minimo di 200 DPI ad un massimo di 12000 DPI (in step da 50 DPI).
È possibile anche scegliere il polling rate del mouse, ovvero il tempo di risposta (1000 Hz equivale ad un 1 ms).

G403 Prodigy - Software 3

Nella terza schermata, possiamo personalizzare l'illuminazione. Grazie ai LED RGB possiamo scegliere tra 16.8 milioni di colori, selezionandoli tra quelli predefiniti, o creando dei nostri colori personalizzati. È possibile anche scegliere un effetto di illuminazione (Disattivato, Ciclo colore, Dissolvenza), e regolare luminosità e velocità.

G403 Prodigy - Software 4

La penultima schermata ci permette di calibrare il mouse sulla superficie su cui abbiamo intenzione di usarlo. Si può creare una nuova superficie e procedere con un test che permette al mouse di regolarsi di conseguenza.

G403 Prodigy - Software 5

L'ultima schermata, invece, è una chicca: mostra quali sono i tasti più utilizzati e li memorizza con delle date.

6. Conclusioni

Il prezzo di listino a cui viene venduto il G403 Prodigy si aggira sui 70-73 € per la versione cablata e sui 100-120 € per la versione wireless. Il mouse è disponibile sia sul sito Logitech con spedizione gratuita, sia sugli altri shop e rivenditori ufficiali (anche fisici).
Potete acquistarlo su Amazon con spedizione gratuita sia nella versione con cavo, a questo indirizzo, che nella versione wireless, a questo indirizzo.

PANORAMICA RECENSIONE
Materiali
Costruzione
Sensore
Impugnatura
Software
Illuminazione
Articolo precedenteQualcomm: Snapdragon 835 e Quick Charge 4.0 ufficiali
Articolo successivoFallout 4: finalmente le mod su PS4
Di carattere loquace e colto dal mondo dell'informatica e videogiochi ho coltivato queste passioni per oltre dieci anni, dove successivamente mi sono appassionato anche al mondo automobilistico e della telefonia con l'obbiettivo di diffondere le mie conoscenze acquisite e di approfondirne altrettante nuove.