L'innovazione va spesso a toccare tantissimi ambiti, in particolare quelli che riguardano la nostra vita quotidiana. Tra questi, non può certo mancare l'evoluzione delle nostre abitazioni. Già in precedenza, vi abbiamo parlato di alcune idee interessanti come Tikku, la casa modulare pensata per risparmiare spazio oppure le Ecocapsule, case trasportabili capaci di produrre energia in maniera autonoma. Ad aggiungersi a queste idee, oggi troviamo M.A.Di.

M.A.Di Casa modulare pieghevole

M.A.Di, la casa pieghevole e modulare

M.A.Di, acronimo di Modulo Abitativo Dispiegabile, è nata da un'idea di Renato Vidal, architetto italiano. L'obiettivo con cui ha creato questo nuovo ed interessante concetto di casa, è quello di avere una soluzione abitativa facile da montare, smontare e spostare ovunque, addirittura non dotata di fondamenta ma comunque antisismica. Il tutto però, mantenendo i soliti comfort. La casa è infatti dotata di impianto elettrico (con la possibilità di aggiungere pannelli solari), sanitari, riscaldamento, climatizzazione, bagno e cucina. L'aspetto e la parte prettamente estetica possono essere ampiamente personalizzati secondo i gusti personali.

La grande innovazione che porta M.A.Di è senza dubbio il fatto che può essere piegata. Questa casa può infatti essere trasportata e per renderla stabile sono sufficienti 48 ore. Non è necessario per montare M.A.Di l'apertura di grossi cantieri, dato che come detto in precedenza non poggia su fondamenta. Questo, ovviamente, non è sinonimo di instabilità. L'innovativo sistema di ancoraggio a vite, studiato dall'architetto Vidal, permette di avere un'ottima solidità strutturale, anche se si lascia la casa nello stesso posto per diverso tempo. Ecco qui di seguito, i processi di montaggio di M.A.Di. Interessante anche per capire quanto effettivamente la casa risulti pieghevole e comoda da montare e spostare, viste le sue ridotte dimensioni quando "chiusa".

Cosa possiamo integrare a M.A.Di

Altra importante caratteristica di M.A.Di da non dimenticare è la modularità. Si parte da un modulo singolo di 27 metri quadri, fino a moduli più ampi come quello triplo da 70 o 84 metri quadri, adatti ad ospitare famiglie. Eventualmente, è possibile aggiungere portici, vetrate o altri elementi a scelta del cliente. Questa soluzione abitativa si pone quindi come un'idea utile soprattutto in particolari situazioni come a fini turisti o anche di emergenza. La produzione, affidata all'azienda abruzzese Area Legno, è attualmente in atto e le case sono disponibili a prezzi che variano dai 28mila ai 62mila euro.