Makr Shakr, i robot barman Italiani arrivano nel Tipsy Bar di Las Vegas

Makr Shakr Startup

La robotica è uno dei temi più attuali, odiernamente, ed è anche uno dei settori in cui avvengono più sperimentazioni e nascono neo-progetti di varia natura.

E’ ancora più bello parlare di questo settore quando il pretesto è l’operato di un nostro connazionale tanto intraprendente, quanto coraggioso, che ha fondato una startup sull’utilizzo di essi nell’ambito ristorazione.

Il compagno di cui avevi bisogno

Infatti, i robot partiti dall’idea di Rino Armeni e Makr sono stati installati nel Tipsy Bar di Las Vegas, la città delle stravaganze per eccellenza.

Nel locale infatti sono presenti 2 di queste macchine, oltre agli 8 barman in carne ed ossa, e sarà possibile ordinare da Ipad. Una combinazione davvero vantaggiosa se si considera le prestazioni lavorative di queste, infatti sono in grado di memorizzare fino a 60 cocktails e servire 120 bicchieri, pronti, all’ora, circa.

Un’iniziativa che tuttavia non ha soddisfatto tutti, poiché la paura di essere sostituiti dalle macchina, sul posto di lavoro, è una scuola di pensiero diffusa nelle menti delle persone ed inoltre per via della figura del barista in sé, un consulente di vita insostituibile.

Makr Shakr Startup

Come e dove

Come accennato poco fa, l’idea partì da uno startup Torinese denominata Makr Shakr curata dallo studio Carlo Ratti Associati, e gestita dall’omonima personalità, e da Rino Armeni, CEO di Robotic Innovation ed imprenditore nel campo della ristorazione.

Il progetto ha già fatto molto scalpore per la sua partnership con Royal Carribean, che ha permesso ai robot barman di entrare in azione durante il viaggio in nave e far ordinare ai passeggeri il proprio cocktail tramite l’utilizzo di un braccialetto che sfrutta la tecnologia RFID.

Makr Shakr Startup

Un appeal pregiudicato?

Per quanto riguarda la problematica dell’appeal pregiudicato dalla sostituzione di un barista in carne ed ossa, risponde proprio Rino Armeni affermando le sue creazioni non hanno l’intenzione di sostituire qualsivoglia dipendente, bensì essere l’attrazione del locale, perlomeno per quanto riguarda il Tipsy Bar.

Qui di seguito il link al sito di Makr Shakr.

Makr Shakr Startup