Mark Zuckerberg WHATSAPP

In quello che è il tradizionale discorso di capodanno di Mark Zuckerberg, il capo di Facebook si è impegnato a risolvere i numerosi problemi del social network che hanno fatto breccia nel 2017. Tra le tante affermazioni Zuckerberg ha detto che intende studiare la crittografia e la blockchain e " vedere come usarli al meglio nei nostri servizi ".

Questa affermazione arriva in un periodo di crypto frenesia, con le stesse criptovalute che aumentano di valore, e sta già spingendo alcune persone a speculare su quali aziende Facebook dovrebbe acquistare. È raro che il CEO di una grande azienda tecnologica globale si sia impegnato a esplorare anche la blockchain.
In realtà è un gioco da ragazzi per Facebook esaminare queste tecnologie poiché esiste un serio potenziale per far avanzare lo status quo tecnologico attuale in modi significativi.

Nel suo post, Zuckerberg menziona la censura internazionale e, in teoria, un servizio decentralizzato potrebbe aggirare tali misure: il blocco della Cina su Facebook e Twitter, o il recente blocco dell'Iran su Instagram e Telegram.

Il fondatore di Facebook crede da molto tempo che la missione della sua azienda sia quella di connettere il mondo – al punto che sta ancora compiendo sforzi beffardi per conquistare il governo cinese – e la blockchain è una tecnologia che, se utilizzata correttamente, potrebbe dare a Facebook una piattaforma per battere censori in tutto il mondo, anche in Cina.

Ad esempio, Steemit è un social network decentralizzato simile a Reddit che opera sulla blockchain. Oltre a una posizione più solida contro la censura, il servizio premia i suoi utenti con buoni contenuti con una piccola quantità di criptovaluta e ha sanzioni per spam e contenuti falsi. È uno sforzo iniziale con una piccola comunità che ha lottato per ottenere un'adozione diffusa, ma potrebbe dare a Zuckerberg alcuni primi indizi.