La medicina è uno dei settori che sta sfruttando maggiormente l’innovazione legata alle nuove tecnologie e nuove soluzioni per migliore l’efficienza delle tecniche di cura e monitoraggio dei pazienti.

Medics è una startup che si sta cimentando in questa impresa ed ha recentemente sviluppato una tecnologia 3D per la pianificazione preoperatoria.

LEGGI ANCHE: Aperto il primo laboratorio di stampa 3D in Europa grazie a GE Healthcare

Medics è infatti una startup torinese che sta tentando di rivoluzione il processo di pianificazione dietro gli interventi chirurgici in modo tale da poter abbattere i costi legati allo studio ed ai rischi di infezione della fase post operatoria. Questa sfrutta le più avanzate tecnologie nel campo dell’image processing della stampa 3D garantendo ricostruzione anatomiche di altissima fedeltà.

Ma non è tutto qui, infatti questo sistema è in grado di interagire con i dati raccolti da TAC e risonanze magnetiche, e trasferirli in meno di 72 ore all’interno del modello 3D virtuale a disposizione dei medici in modo tale da fornire lo scenario più reale possibile.

La startup recentemente ha lanciato una campagna crowdfunding sulla piattaforma di Mamacrowd ed ha raccolto oltre 580.000 euro, in soli dieci giorni, raggiungendo il 97% dell’obiettivo iniziale stabilito.

Medics 3D

LEGGI ANCHE: SiMoT, la tecnologia made in Italy in grado di rilevare una singola molecola

Medics è stata registrata ufficialmente al Ministero della Salute come produttore di medical device su misura e con un processo operativo esclusivo, coperto da brevetto. La startup inoltre ha già “operato” con la sua tecnologia in più di 400 casi tra ortopedia, urologia e nuovi campi di applicazione, in oltre 20 strutture ospedaliere sul territorio nazionale.

Attualmente l’azienda torinese e i suoi due fondatori, Andrea Andolfi e Leandro Basso, stanno progettando un’altra campagna di raccolta fondi e di trasformare la loro startup in scaleup grazie alle quote societarie tramite equity crowdfunding.