michael kors smartwatch

Non tutti conoscono lo stilista Michael Kors: la sua linea di vestiti eleganti, non è di certo alla portata di tutti, visti i prezzi poco abbordabili. Nessuno, però, si sarebbe mai aspettato di vedere uno Smartwatch ed un Fitness Tracker, firmati proprio da Michael Kors, a IFA2016.

Michael Kors Access

Micheal Kors ha creato quindi una propria linea dedicata al mondo tecnologico: Access, per l'appunto, sarà dedicata solamente al mondo Smartwatch e Fitness Tracker; un'interessante svolta per il mondo della moda, che si avvicina sempre di più ai wearable dedicati, però, agli michael kors smartwatchappassionati di design.

Sono state presentati due smartwatch: Bradshaw è pensato per gli uomini d'affari, per chi è in cerca di un orologio elegante ed appariscente, con cassa e cinturino in acciaio, dalle dimensioni generose.

Mentre la versione Dylan è pensata per il mondo fitness, con un design più sportivo ed il cinturino in plastica.

michael kors smartwatchLa presenza di watch-face, appositamente disegnate dallo stilista, rendono questo prodotto una valida alternativa ad un orologio classico e, il sistema operativo Android Wear, lo rende compatibile con qualsiasi tipo di smartphone, sia Android che iOS.

Il prezzo è senza dubbio alto, vista anche l'assenza del rilevatore di battito cardiaco: parliamo di 399 dollari che potrebbero sembrare quasi assurdi, ma Michael Kors non punta sull'hardware. Chi acquisterà questo tipo di smartwatch, lo farà soprattutto per l'eleganza di questo prodotto che, sicuramente, non passerà inosservato.

Activity Tracker, costoso e senza battito

Nono solo smartwatch, Michael Kors pensa anche al mondo fitness, presentando un Activity Tracker con un design senza dubbio interessante ed alla moda ma, dalle caratteristiche hardware discutibili.

michael kors activity tracker95 dollari per un Activity Tracker che ha come unico sensore, al suo interno, un accelerometro. Niente sensore di battito cardiaco o qualsiasi altra misurazione.

Le uniche opzioni disponibili saranno: la ricerca dello smartphone (facendolo squillare in remoto), il monitoring del sonno e dell'attività fisica (conteggio dei passi, Km percorsi) e la vibrazione in caso di notifiche.

michael kors activity tracker

Anche in questo caso fa fede il discorso fatto in precedenza per lo smartwatch: con questo prodotto si punta più sulla moda e sul design, che sull'effettiva tecnologia al suo interno.

Sicuramente anche questo Activity Tracker non passerà inosservato quando indossato.

Restate aggiornati su tutte le novità di IFA2016 sul nostro sito.