5G 2020

Il 5G, la quinta generazione di connessione mobile, ancora non è concretamente esistente, ma già punta a fornire una maggiore velocità ed una più ampia larghezza di banda, in grado di gestire meglio i quantitativi sempre maggiori di traffico web.

Secondo le analisi dell'istituto CCS Insight, è prevista una adozione della tecnologia entro il 2020; nel report di mercoledì è stato inoltre sottolineato come nel 2023 saranno previsti ben un miliardo di utilizzatori della più recente tecnologia, più della metà dei quali residenti in Cina. 

La VP Forecasting di CCS Insight, Marina Koytcheva, ha recentemente dichiarato: "La Cina dominerà nel campo del 5G, grazie alla sua ambiziosa politica di essere leader nel campo dello sviluppo della tecnologia, all'inesorabile aumento di produttori locali (come Huawei) e la sorprendente velocità con la quale i consumatori si sono adeguati alla connessione 4G".

5G mai così veloce, anche per diffusione

CCS Insight ha dichiarato come il 5G prenderà piede in maniera più veloce di qualsiasi altra tecnologia mobile, considerando che super potenze come gli Stati Uniti, la Corea del Sud ed il Giappone si stanno dando letteralmente battaglia per lanciare la prima rete commerciale equipaggiata con tale tecnologia.

CCS Insight 5G
La tabella di CCS Insight per il numero di fruitori della tecnologia per anno

Sul fronte internazionale, c'è ancora bisogno di raggiungere un accordo per le specifiche esatte della tecnologia, dal momento che ancora ci sono delle incertezze sulla rete stessa; queste riguardano il come e dove gli operatori dei network rilasceranno un vasto numero di nuove stazioni e la volontà di aggiornare i dispositivi mobili per la ricezione del segnale in 5G.

In Europa la frammentazione del mercato, unita al problema della disponibilità dello spettro di onde e dell'influenza degli enti regolatori, contribuisce a portare una sfida ancora maggiore per la diffusione del 5G. Fortunatamente, ci sono molte compagnie intenzionate a portare un contributo significativo per sviluppare la nuova tecnologia: Qualcomm ha dichiarato giusto la scorsa settimana di essere riuscita a dimostrare la prima rete 5G funzionante su di un dispositivo mobile.

Il test permetteva agli utenti di eseguire il download di dati ad una velocità di circa 1,000 Mbps, tale da poter scaricare un intero film in HD in 12 secondi. Qualcomm ha dichiarato che il test utilizzava il chipset modem proprietario Snapdragon X50 NR, in grado di cogliere onde sullo spettro oltre i 28 GHz. Tale banda ha la problematica di deteriorarsi se i dati sono trasmessi oltre pochi chilometri.