Doveva essere un successo, è stato invece un trionfo. La terza edizione del Modena Nerd ha infatti sfondato quota 21 mila accessi, accreditandosi come uno degli eventi modenesi più attrattivi. Più di cento ospiti, fumettisti famosi, videogames, oltre 40 cabinati arcade, Youtuber del momento, fantasiosi cosplayer, spettacoli inediti (come quello della band bolognese Gem Boy) e, naturalmente, gadget e fumetti di ogni tipo. Ovviamente non poteva mancare la voce regina delle sigle dei cartoni animati, Cristina D'Avena, accolta domenica con cori e applausi da stadio in un padiglione strapieno di fan che hanno ballato e cantato con lei per più di un'ora.

Daft Punk, Modena Nerd

Modena Nerd conferma che la cultura nerd è ormai trasversale, in qualche modo pervasiva: ad affollare i padiglioni ci sono famiglie con bambini e giovanotti che da tempo hanno superato la cinquantina.

"Anche per questo la manifestazione continua a crescere, anno dopo anno, migliorando ulteriormente i già lusinghieri numeri delle due precedenti edizioni (14 mila spettatori nel 2016, 19 mila nel 2017). Modena Nerd si conferma un successo – commenta Paolo Fantuzzi, direttore generale di ModenaFiere – Oltre al piacere di vedere arrivare tante persone da tutta Italia, va sottolineato come tali flussi determinano ricadute positive sul tessuto imprenditoriale della nostra città, centrando così uno degli obiettivi primari di ModenaFiere".

Tornei e attività

Anche quest'anno al Modena Nerd non mancavano attività ricreative e eventi di qualunque tipo: infatti sono stati organizzati parecchi tornei sui giochi più popolari nell'ultimo periodo, tra i quali erano disponibili per i tornei Fortnite, OverWatch, League Of Legends e Fifa 2018.

Non potevano mancare nomi come Fortnite, nei tornei organizzati in collaborazione tra Zowie, Trust Gaming e MSI. Il torneo è stato molto apprezzato da parte del pubblico, riscontrando oltre 100 iscrizioni mediante il sito di Modena Nerd. La struttura del torneo è stata molto semplice, utilizzando 18 postazioni differenti, fornite da MSI, i giocatori si sono affrontati nella modalità "Battle Royale".

LEGGI ANCHE: Modena PLAY 2018, novità e numeri da record

Parlando di premi, ai giocatori che sono entrati nel podio di questo torneo Trust Gaming ha fornito le seguenti attrezzature:

1° posto: tastiera meccanica RGB GXT 890 Cada dal valore di 90 €, con l'aggiunta di un mouse sempre di casa Trust, GXT 188 Laban, dal valore di 80 €;
2° posto: anche per questa posizione Trust ha deciso di mettere in palio una tastiera meccanica, una GXT 865 Asta, accompagnata da un mouse GXT 180 Kusan Pro Gaming;
3° posto: troviamo un semplicissimo paio di cuffie, modello Carus;

Il primo classificato del torneo è un membro del team VFL, un'associazione sportiva dilettantistica che si occupa dell'Organizzazione e della gestione di eventi sportivi, culturali e ricreativi collegati al mondo degli eSport. Ovviamente l'iscrizione e la partecipazione al torneo sono state riservate ai soci StreamFighters e GEC.

Inoltre Gamers & Games Arena ha allestito, in collaborazione col gruppo StreamFighters, un vero e proprio Ring, dove si sono tenuti vari tornei di Street Fighter, che si sono conclusi con una divertentissima cascata di gadget gentilmente forniti da TrustGaming.

Fumetti e Serie TV

Proprio così, al Modena Nerd 2018 non erano presenti soltanto videogiochi, tornei e YouTuber: è stato allestito un intero padiglione dedicato interamente al mondo dei fumetti, con decine di postazioni dedicate interamente a disegnatori di fumetti e a tutti gli appassionati.

In questo padiglione ho avuto occasione di incontrare la Youtuber "Fraffrog"; ha iniziato il suo percorso sul web pubblicando i suoi primi disegni e cortometraggi all'età di 16 anni, nel 2012 ha ricevuto il premio "Youtube NextUp Europa", attualmente lavora nel settore pubblicitario e nel mentre riesce a portare avanti i suoi progetti dentro e fuori dal web, spesso collaborando con aziende del calibro di Ubisoft.

Alla fiera, la Youtuber ha tenuto anche una sorta di conferenza nella quale, col suo classico stile, ha illustrato un paio di trucchi su come lei struttura e pensa i suoi video, specialmente quelli dove ridisegna in differenti stili i personaggi famosi dei cartoni animati/anime, facendoci vedere in anteprima i disegni che sarebbero poi stati utilizzati per il suo video Rick e Morty 10 style challenge.

Interessante la presenza di una piccola startup che sta sviluppando una serie tv animata tutta made in Italy. Si chiama "Verrà un giorno – Una serie animata". Sicuramente molti di voi avranno già visto una puntata della famosissima serie americana I Griffin: allo stesso modo, questa nuova serie animata tratterà varie tematiche, passando dalla satira alla politica; ovviamente, è stata pensata per un pubblico prevalentemente formato da adolescenti e adulti.