La strada dello smartphone modulare non ha avuto un gran successo ma Motorola ha deciso di riprovarci con Moto Z2 Play.

Dopo essere stata acquistata da Lenovo, Motorola è stata lasciata un poco da parte ed ora si cerca di rinnovare l'immagine di un'azienda che ha fatto la storia dei telefoni nei primi anni duemila.

Moto Z2 Play ha un profilo sottile, una buona autonomia e una serie di accessori prodotti appositamente per sfruttare la modularità dello smartphone. Tali supporti si attaccano allo smartphone grazie ad un supporto magnetico ideato appositamente per Z2 Play.

Moto Z2 Play, le caratteristiche

Moto Z2 Play è spesso solamente 6 millimetri e ha un corpo costruito interamente in alluminio; inoltre lo smartphone è dotato di un sensore di impronte digitali posto nella parte frontale della scocca.

Specifiche Tecniche – Moto Z2 Play

  • Schermo: 5,5 pollici, AMOLED, Full HD;
  • CPU: Snapdragon 626 octa-core a 2,2 GHz;
  • RAM: 3/4 GB;
  • Memoria interna: 32/64 GB, espandibile tramite MicroSD;
  • Fotocamera: 12 megapixel f/1,7 anteriore con messa a fuoco ibrida, 5 megapixel anteriore con doppio flash LED;
  • Connettività: LTE, Wi-Fi dual-band, Bluetotth 4.2, USB Type-C;
  • Batteria: 3000 mAh;
  • Peso: 145 grammi;

 

Moto Z2 Play schermo acceso

Di particolare interesse è l'attenzione posta alla parte dedicata all'audio. Non è presente un altoparlante sul fondo della scocca ma invece è presente il jack da 3.5 mm, nonostante lo spessore ridotto dello smartphone.

I moduli disponibili

Il cuore di Moto Z2 Play sono i moduli che rendono lo smartphone adattabile a diverse situazioni. In questo caso abbiamo ben otto moduli.

Moto Z2 Play moduli

Sono tutti molti diversi e si adattano a diversi tipi di esigenze: dal pad per i videogiochi ad una cassa stereo JBL, passando per una powerbank arrivando al supporto per auto. Tutti questi moduli, come detto, si attaccano al retro dello smartphone grazie al supporto magnetico.

Particolari e degni di nota sono le collaborazioni strette con JBL e Hasselblad. La prima ha permesso di creare due supporti dedicati a chi ama ascoltare la musica ovunque si trovi. Il secondo invece ha permesso di creare un supporto che migliora notevolmente il comparto fotografico dello smartphone.