Netflix Bright Will Smith

Netflix ha speso ben 90 milioni di dollari per la produzione di Bright, un ibrido improbabile di poliziesco e fantasy. Questo investimento pagherà? Beh, Nielsen ha rilasciato alcuni dati iniziali riguardo gli spettatori, riferendo che il film ha raggiunto 11 milioni di spettatori americani nei primi tre giorni.

L'azienda ha annunciato i suoi piani per misurare il pubblico di Netflix ad ottobre. Da allora, si è detto che il primo episodio di Stranger Things 2 ha raggiunto 15,8 milioni di persone nei suoi primi tre giorni, mentre la seconda stagione di The Crown ha raggiunto quasi 3 milioni di spettatori nello stesso periodo.

Netflix ha contestato questi numeri, dicendo che Nielsen sta catturando solo una frazione del totale, ma il servizio di streaming non rilascia alcun dato riguardo gli spettatori.
Per quanto riguarda Bright, Nielsen dice che 7 milioni di spettatori hanno tra i 18 ei 49 anni, e il 56% sono maschi e il 44% femmine.

Il film vede Will Smith nei panni di un poliziotto di Los Angeles, con Joel Edgerton (sotto pesante trucco) come suo socio orco, e Noomi Rapace come un elfo malvagio. La pellicola riunisce Smith con il suo direttore di Suicide Squad, David Ayer, e proprio come Suicide Squad il film ha ottenuto critiche feroci – David Ehrlich di IndieWire l'ha descritto come "profondamente orribile".

Sembra che quelle recensioni non abbiano dissuaso gli spettatori dal vedere il film, ma resta da verificare se Bright continuerà a disegnare un pubblico – e se quel pubblico avrà qualche interesse a guardare il sequel già annunciato.