Abbiamo presentato a giugno la prima call di Digital Magics specifica per il settore siderurgico, lanciata in collaborazione con Siderweb, al fine di trovare aziende in grado di portare nel settore le ultime tecnologie disponibili. Le startup selezionate sono state presentate all'evento InnovA tenutosi la scorsa settimana a Brescia. Tra le 12 proposte è stata scelta alla fine della competizione la startup Nextema, ritenuta la migliore per l'acciaio 4.0.

"Durante la tre giorni organizzata da Made in Steel, abbiamo respirato l'entusiasmo delle aziende siderurgiche verso l'innovazione e la voglia concreta di migliorare i propri processi interni e proposte sul mercatoLa tecnologia, il digitale e le startup sono ormai parti integranti, necessarie e fondamentali per l'industria, le imprese e la formazione. Le 12 finaliste della nostra Call hanno dimostrato di poter creare reale valore per tutta la filiera dell'acciaio e continueremo a lavorare con siderweb per il futuro dell'acciaio"

Marco Gay, Amministratore Delegato di Digital Magics.

La proposta di Nextema per l'acciaio 4.0

Nextema ha sede a Bologna, sviluppa e realizza impianti robotizzati dedicati al trattamento termico di indurimento superficiale mediante laser e alla realizzazione di componenti metallici mediante tecnologie di additive manufacturing. Opera già da tre anni mediante attività di servizi conto terzi rivolti ad officine di lavorazione meccanica e loro clienti che oggi esternalizzano la fase di trattamento o utilizzano tecnologie tradizionali.

La proposta è stata premiata dalla giuria composta da esperti del settore siderurgico e da rappresentanti di Siderweb e Digital Magics che ha deciso di assegnare il premio di 5000 €.

Un'occasione di Digital Magics per tutte le 12 startup

Anche se la vincitrice è una, bisogna comunque riconoscere che le 12 startup hanno trovato nell'evento un'occasione di networking con le società del settore siderurgico e da questa esperienza nasceranno opportunità di partnership e integrazione in ottica di open innovation.

"Grazie al contest che abbiamo lanciato insieme a Digital Magics, la filiera siderurgica, che tradizionalmente intende l'innovazione in modo incrementale e "lineare", ha potuto incontrare un mondo fatto di startup e giovani, che ragiona in modo "disruptive", che può rivoluzionare modelli di business consolidati. Due comparti apparentemente lontani, ma dalla contaminazione reciproca – in uno sforzo creativo – possono nascere nuove opportunità per il futuro delle imprese della filiera dell'acciaio"

Emanuele Morandi, presidente di siderweb e Made in Steel.