Il concetto di spazio di lavoro è molto importante, soprattutto per coloro che viaggiano assiduamente e non hanno un posto prestabilito costruito secondo le proprie specifiche esigenze.

Tuttavia vi è un fenomeno, che è nato come statunitense inizialmente e che si sta pian piano sviluppando in tutta Europa, ovvero il workspace hosting, o office sharing peer to peer.

Nidaspace

Nidaspace

Arriva così un un nuovo ente nel mercato pronto a scuotere ulteriormente questo settore e farlo estendere in Italia: Nidaspace. L’azienda made in Italy ha l’intenzione di creare una vera e propria community dotata di un marketplace dedicato al coworking space che possa mettere in contatto, direttamente, chi dispone di spazi di lavoro in eccesso e chi ne ha bisogno.

Come spiegato dal co-founder stesso, Gianluca Tumiatti, Nidaspace sfrutta infatti ambienti ed infrastrutture già esistenti all’interno del territorio, di proprietà altrui, e che risultano inutilizzate. Inoltre, la procedura per rendere visibili questi spazi e registrarsi alla piattaforma online è completamente gratuita e ha prezzi di affitto flessibili e competitivi.

Il vero punto di forza di questo servizio è quindi sfruttare materiale già presente e che non necessita di essere creato e puntare a soddisfare una tipologia di clienti che è molto esigente dal punto di vista lavorativo, ovvero tutti i freelance per professione.

Qui di seguito il sito ufficiale di Nidaspace.

Nidaspace