Nintendo Switch 3DS logo

Nintendo Switch non sostituirà 3DS. Questo è ciò che ha recentemente rilasciato il presidente della grande N parlando della loro prossima console, in un'intervista con Bloomberg durante la quale ha anche aperto le porte alla realtà virtuale.

Nintendo Switch non ucciderà il 3DS

Il video di presentazione di Nintendo Switch (che trovate qui sotto), ha chiarito molti aspetti sulla console (che trovate riassunti qui), ma ha anche suscitato nel pubblico una domanda: Nintendo Switch soppianterà sia Wii U che 3DS, vista la sua natura ibrida?

Tutto questo è solo un'azzardata ipotesi secondo il presidente di Nintendo Tatsumi Kimishima. Dal suo punto di vista, Switch potrebbe avere un impatto negativo sulle vendite delle console sopracitate, ma senza ucciderle.

"Grazie al nostro software le vendite del 3DS sono in crescita, inoltre Pokémon Sole e Luna sono i giochi che hanno ottenuto più prenotazioni nella storia di Nintendo", ha detto Kimishima.

Ha chiarito successivamente che Nintendo con Switch non voleva creare un successore né di Wii U né del 3DS. L'azienda è partita dal concetto di voler creare una nuova console che portasse un'innovazione nel campo videoludico, arrivando così a Switch. Rassicura poi i possessori delle ultime console Nintendo che la produzione di titoli non si fermerà, per entrambe le piattaforme, con l'arrivo di Switch.

Nintendo Switch potrebbe avere un suo VR

Nell'intervista è stato chiesto a Kimishima se Nintendo Switch potrà mai supportare la realtà virtuale. A proposito è stato un po' vago, senza subentrare troppo nei particolari, ma non escludendo l'ipotesi.

Se mi chiedi se questo potrebbe essere possibile in futuro, certamente, non si può dire di no. Non posso dire che non abbiamo interesse nel VR perché offre nuovi modi di giocare. Ci sono però diversi elementi da valutare, come le specifiche del sistema e quale genere di giochi sviluppare.