Facebook

Il primo giorno della conferenza F8 di Facebook è stato pieno di annunci ed aggiornamenti. Di seguito, l'elenco di tutte le principali novità annunciate durante la conferenza.


1) FaceDate

Facebook sta lanciando una funzione di appuntamenti in cui è possibile creare volontariamente un profilo visibile solo ai non amici, utenti che hanno optato per cercare l'amore. Facebook ti abbinerà in base a tutti i dati in suo possesso, e la messaggistica avverrà in una casella di posta dedicata invece che su Messenger. Facebook ha afferrato al volo l'opportunità di inserirsi anche in questo settore, visto che il servizio per antonomasia, Tinder, ha perso ben 22 punti in borsa rispetto al passato


2) "Clear History"


Decisamente interessante, ed in fase di creazione, Clear History è una nuova funzione per la privacy che consente agli utenti di eliminare i dati che Facebook ha raccolto da siti e app di terze parti che utilizzano i propri strumenti di pubblicità e analisi. Ciò significa che sarà possibile cancellare parte della cronologia di navigazione dall'archivio dati di Facebook. Mark Zuckerberg ha paragonato questo alla cancellazione dei cookie dalla cronologia del browser. È un bel gesto per la privacy, anche se renderà la tua esperienza sulla piattaforma social meno personalizzata. Una bella boccata d'aria fresca dopo lo scandalo di Cambridge Analytica

3) Chat video di Instagram e anti-bullismo

Instagram sta lanciando la propria chat video, oltre ad un nuovo filtro per proteggere gli utenti dai commenti di bullismo. La messaggistica Instagram Direct è, infatti, molto popolare ma mancava la possibilità di chattare in video, elemento che è molto popolare su Messenger e WhatsApp. In combinazione con le funzionalità anti-bullismo, Instagram potrebbe diventare un luogo più sicuro per  invitare i ragazzi ad incontrarsi, che è proprio quello che ci vuole per sconfiggere Snapchat.

4) Verso la riapertura della procedura di revisione delle app

Facebook riaprirà il processo di revisione delle app dopo la pausa che ha seguito la crisi di Cambridge Analytica: musica per gli sviluppatori. La volontà è quella di non rischiare che un'altra app poco onesta venda dati degli utenti, ma deve anche mantenere gli sviluppatori fedeli alla sua piattaforma in modo da continuare a creare esperienze che attraggano gli utenti. L'esigenza è bilanciare sicurezza e privacy.

5) Oculus Go sarà in vendita per 199 dollari

Oculus Go, il visore VR autonomo a basso costo è ora in vendita. Costa 199 dollari per la versione con 32 GB di memoria integrata e 249 dollari per la versione da 64 GB. I visori in cui è necessario attaccare il telefono sono goffi e impediscono a Facebook di controllare l'intera esperienza.

6) Messenger semplifica e avvia la traduzione

Facebook è entrato in punta di piedi nella traduzione di argomenti in chat su Messenger, a partire da conversazioni in inglese-spagnolo, solo negli USA nella sezione Marketplace. Nel frattempo, ci si muove verso una rimozione della scheda della fotocamera e dei giochi per dare a Messenger un design più pulito.

7) Presentazione di ricordi VR e foto 3D

Pronta la transizione verso illustrazioni e modelli 3D per le notizie. Anche le foto 2D saranno memorie in VR, o meglio oggetti 3D esplorabili con il visore.  L'azienda di Mountain View vuole stare al passo con le tendenze dei contenuti ed essere la casa dei futuri formati.


8) Condivisione su Facebook delle storie di Instagram o di altre app

A partire da Spotify, SoundCloud e GoPro, altre app possono condividere foto e video direttamente su Storie all'interno di Facebook e Instagram. L'idea è di rendere le sue storie più interessanti di quelle di Snapchat. E questa nuova ala della piattaforma potrebbe creare un'enorme opportunità per la scoperta di nuova musica, film o artisti in generale.