Oculus half dome

Mentre l’ultimo headset VR di Oculus, l’Oculus Go, usciva sugli scaffali questa settimana, la società era impegnata a rivelare il prossimo prototipo del Rift e ha apportato una serie di cambiamenti significativi. L’headset “Half Dome” sembra molto simile al Rift esistente, ma offre un campo visivo di 140 gradi da circa 100 sul modello corrente e display che si spostano verso o lontano dagli occhi automaticamente per aiutarti a focalizzare gli oggetti.

Oculus non ha confermato se le visualizzazioni “varifocal” richiederebbero il rilevamento degli occhi, ma la responsabile della gestione del prodotto Maria Fernandez Guajardo ha dichiarato alla conferenza per sviluppatori F8 di Facebook che l’headset “sposta automaticamente gli schermi a seconda di ciò che si sta guardando“.

In sostanza, se si tiene un oggetto vicino al tuo volto nella realtà virtuale gli schermi si sposteranno per aiutarti a vederlo in modo più dettagliato. Il meccanismo sembra ben collaudato e apparentemente non viene accompagnato da alcun rumore o vibrazione, né richiede un headset più grande.

L’altro grande cambiamento è il campo visivo ed è un grande passo avanti, i 40 gradi in più dovrebbero fare una grande differenza. Puoi vedere un confronto tra l’attuale Oculus Rift e il prototipo Half Dome nell’immagine qui sotto.