EA Games sta lentamente cambiando il suo modello di business, grazie al passaggio ad un modello di abbonamento periodico. L'azienda ha appena lanciato il servizio Origin Access Premier per 15 dollari al mese, o 100 dollari all'anno. Questo abbonamento è disponibile, al momento, solo su PC.

Questo non è il primo servizio in abbonamento per una delle software house più chiacchierate degli ultimi anni. La società aveva in precedenza lanciato EA Access per la prima volta su Xbox One, grazie al quale per 5 dollari al mese, o 30 all'anno, è possibile scaricare un vecchio gioco targato Electronic Arts compreso nell'abbonamento.

EA Access, però, non include i giochi più recenti; è possibile in compenso giocare alle ultime edizioni di FIFA, Madden e Battlefield pochi mesi dopo la loro prima uscita sul mercato. Di solito questo tipo di giochi non include alcun DLC o contenuto extra, garantendo solo il gioco "vanilla".

Origin EA
Origin Access Premier è il nome del nuovo servizio: tanti contenuti premium targati EA a fronte di un abbonamento mensile.

Oltre ai giochi completi, EA Access consente di provare i suoi titoli più recenti per 10 ore ricevendo anche il 10% di sconto sugli acquisti digitali. Nel 2016, un servizio simile è approdato su PC allo stesso prezzo: Origin Access Basic. Oltre a una raccolta di giochi della casa, la società ha collaborato con Warner Bros. Interactive Entertainment e altre società di giochi. È infatti possibile trovare anche titoli Indie.

Servizio nuovo, ma il concetto di fondo è sempre quello di un abbonamento mensile

Adesso è arrivato il momento di lanciare un servizio in abbonamento più sostanzioso. Con Origin Access Premier è possibile avere i nuovi titoli EA pochi giorni prima del lancio. Ad esempio, sarà possibile scaricare e giocare a Madden NFL 19, FIFA 19, Battlefield V e Anthem al momento del lancio, previsto per i prossimi mesi.

Per convincere gli utenti a iscriversi subito, il servizio è comprensivo, in maniera istantanea, delle edizioni più complete di Battlefront II, FIFA 18, Unravel Two e The Sims 4. Inoltre, gli abbonati non dovranno pagare per i DLC, o almeno non così tanto. I giochi inclusi nell'abbonamento sono le edizioni più costose (Fifa Ultimate Edition, Battlefield V Deluxe, ecc.).

Altre società hanno lanciato servizi di abbonamento, come Microsoft con Xbox Game Pass e Sony PlayStation Now. Questo è un cambiamento interessante, in quanto le società di gioco si stanno preparando per il cloud computing. Che sia arrivata la fine per i videogiochi come li abbiamo sempre conosciuti?