Mirrorless: una parola, mille modi di interpretarla. Anche questa volta Panasonic sembra aver trovato la definizione migliore, ossia Panasonic DMC-GX8H, una macchina fotografica dalle mille funzionalità costruita con ottimi materiali e dalle ottiche integrate molto buone che complessivamente però presenta qualche difettino. I difetti non sono comunque tali da comprometterne l'utilizzo.

1Caratteristiche tecniche della DMC-GX8H

mirrorless-camera frontale
Vista del body della macchina senza obbiettivo
  • Pixel effettivi: 20,30 Megapixel
  • Dimensione sensore: 17,3 x 13 mm (in rapporto 4:3)
  • Formati foto supportati: JPEG (DCF, Exif 2.3), RAW, MPO
  • Formati video supportati: AVCHD (Formato audio: Dolby Digital 2 canali), MP4 (Formato audio: AAC 2 canali)
  • Risoluzioni video supportate: 4K/25p(o 24p) 100 Mbps,  FHD/50p(o 25p) 28 Mbps
  • Stabilizzazione: sistema a 5 assi (obbiettivo + macchina)
  • Autofocus: focus fino a 49 punti
  • Flash: esterno
  • Connessioni: WiFi IEEE 802.11b/g/n, QR code, NFC

2Packaging

mirrorless-packaging della macchina fotografica
Oggetti presenti nella confezione. L'obbiettivo da 42.5 è opzionale, e con esso anche la busta proteggi-obbiettivo

Nella confezione della mirrorless sono presenti vari oggetti e accessori:

  • Il body della macchina fotografica.
  • L'obiettivo incluso con la DMC-GX8H (si tratta di un obiettivo Lumix da 14-140 mm con apertura da F3.5 sul grandangolo e F5.6 sul tele).
  • Paraluce per obiettivo.
  • Caricabatterie e batteria da 1200 mAh.
  • Cavetto USB per trasferire foto e video.
  • Manualistica e CD-ROM.
  • Tracolla per assicurare la macchina fotografica.

Nella scatola del secondo obiettivo (acquistabile a parte) sono invece presenti:

  • Obiettivo Lumix da 42.5 mm con apertura da F1.7.
  • Paraluce per obbiettivo.
  • Busta proteggi-obiettivo.

3Design e usabilità

La mirrorless presenta un design già visto con altre macchine Panasonic, ma con qualche miglioramento. La DMC-GX8H presenta un buon feedback al tatto, risultando molto solida e dotata di eccellente qualità costruttiva. Anche il peso è distribuito bene. Il corpo è costituito da metallo-plastica e finta pelle. Rispetto a modelli di fascia più bassa, questa macchina presenta alcune caratteristiche premium, prima fra tutte il mirino digitale, che si può ruotare di 45° verso l'alto, fornendo una anteprima live molto buona grazie al piccolo display OLED. Vi è poi la presenza di un display touch screen capace di ruotare di circa 260° sull'asse verticale e di 180° sull'asse orizzontale.

Migliorano anche i controlli: sono presenti due ghiere digitali che permettono di controllare parametri come l'apertura e il tempo di esposizione. Presente anche una terza ghiera che permette in modo rapido di cambiare l'esposizione. Numerosi i tasti funzione programmabili presenti, ben sette, a cui è possibile assegnare una funzione a scelta. E' possibile inoltre utilizzare un flash esterno tramite l'attacco standard.

Aprendo lo sportello a sinistra è possibile trovare una porta micro HDMI, una porta per l'uscita AV/USB e un jack da 2.5 mm che è possibile sftuttare come pulsante remoto o come ingresso microfono.

4Funzioni principali

La DMC-GX8H presenta svariate funzioni che la rendono unica, in primis la possibilità di registrare video in MP4 con risoluzione fino a 4K@25fps oppure in AVCHD con risoluzione fino a FullHD@50fps. Per catturare le foto è possibile scegliere tra le seguenti modalità:

  • Modalità Manual (M), che permette di controllare tutti i parametri della macchina (esposizione, apertura, ISO, tempo di esposizione, etc.).
  • Modalità Shutter Speed (S), che permette di controllare il tempo di esposizione manualmente, mentre il resto viene automaticamente gestito dalla macchina.
  • Modalità Aperture (A), che permette di controllare l'apertura manualmente, mentre il resto viene automaticamente gestito dalla macchina.
  • Modalità Program (P), che gestisce in automatico tutti i parametri ma con la possibilità di modificarne alcuni (ISO, esposizione, bilanciamento del bianco).
  • Modalità Auto Intelligent+ (iA+) che gestisce tutti i parametri in automatico.
  • Modalità Panorama.
  • Tre modalità personalizzabili dall'utente.

Spulciando tra le impostazioni della DMC-GX8H troviamo la funzione di gestione dei colori, che permette all'utente di modificare contrasto, nitidezza, riduzione del rumore, e saturazione. È presente anche la voce Foto 4K, che consente di scattare un burst di circa 30 foto con l'otturatore elettronico. Una funzione interessante è l'esposizione multipla, che consente di creare una singola immagine con più esposizioni. Qui di seguito una manciata di micro-funzioni utili:

  • Possibilità di settare un limite all'ISO in caso venga usato in modalità automatica.
  • Scegliere se utilizzare l'otturatore elettronico o quello meccanico.
  • Avere un'anteprima dello scatto con le effettive impostazioni di scatto (apertura e tempo di esposizione).
  • Sistema per la messa a fuoco manuale assistita.
  • Comodo pulsante Q.menu che permette di regolare al volo alcune impostazioni relative allo scatto.
  • Possibilità di mettere a fuoco tramite lo schermo touch in pieno stile smartphone.

5Lati negativi della mirrorless

Il primo svantaggio di questa macchina è la maneggevolezza, infatti alcuni pulsanti funzione sono distribuiti in punti difficili da raggiungere in posizione di scatto. Parlando sempre di maneggevolezza ed ergonomia, la mirrorless può essere usata con una mano, ma per brevi periodi di tempo perchè non molto stabile in alcune situazioni (se per esempio volessimo intervenire sulle ghiere). Altro piccolo difetto sta nel touch screen che, se aperto, potrebbe essere premuto per sbaglio con il naso guardando attraverso il mirino, Alterando la messa a fuoco nel processo. La ghiera per selezionare l'esposizione è rumorosa, cosa che può compromettere la registrazione di un video.

6Conclusioni

La DMC-GX8H è consigliata a chi vuole tuffarsi nel mondo della fotografia semi-professionale senza spendere un capitale, ma anche per chi ci lavora a livello professionale. In conclusione si tratta di una buona macchina con qualche piccola pecca che, per il prezzo proposto dal sito ufficiale (1399,99 €), potrebbe inizialmente far storcere il naso. Si tratta comunque di difetti talmente trascurabili da non intaccare in nessun modo il valore di una mirrorless che non possiamo non consigliare.