Tra smartphone e notebook siamo sempre alla disperata ricerca di una presa elettrica per ricaricare le batterie dei nostri apparecchi e spesso è scomodo girare con una powerbank in mano. La startup calabrese Smart Innovation ha progettato Plugg, abbreviazione di Power Luggage.

Plugg, cos'è?

Plugg consiste in un generatore di corrente che sfrutta il moto delle ruote di qualsiasi oggetto che può essere trasportato come un trolley, un carrello della spesa o un monopattino. Carmine Sirianni, CEO e co-founder della startup spiega:

"L'idea è venuta qualche anno fa a Vincenzo De Fazio che l'ha brevettata nel 2014. Nel 2015 l'ho conosciuta e l'ho sposata e abbiamo cominciato con lo sviluppo della tecnologia."

Il team di Startup Innovation è formato da Sirianni, Raffaele Talarico e Vincenzo De Fazio i quali sono tutti ingegneri meccanici. A completare il team di questa startup troviamo Raffaele Bonaddio e Vincenzo Notaristefano.

Plugg logo

Plugg è in grado di ricaricare qualsiasi dispositivo tecnologico tramite una presa USB, lo stesso Sirianni dichiara che con una camminata svolta a 3,5 km/h Plugg può generare 1 Ampere di energia. Con un iPhone 7 avrete quindi un'autonomia di 75 minuti di conversazione dopo soli 10 minuti di camminata.

Startup Innovation sta anche lavorando ad un applicazione per smartphone in modo da tenere sotto controllo la tecnologia. Il team pensa inoltre ad un sistema di sgancio del generatore dal trolley per renderlo più leggero quando non avrete bisogno di Plugg.

Plugg, il KERS di chi si muove a piedi

Come funziona Plugg? Come può essere descritto? La tecnologia progettata da Startup Innovation è similare a quello che era il KERS sulle vetture di Formula 1. Plugg è infatti in grado di immagazzinare energia in un dispositivo simile ad una powerbank e poi rilasciarla per ricaricare il vostro dispositivo quando ne avrete bisogno.

Il dispositivo è già stato testato su alcuni trolley di un famoso produttore italiano e dopo alcune migliorie è stato registrato un secondo brevetto nel 2016:

"Oggi Plugg è molto piccolo ed efficiente. È passato da un peso di 400-450 grammi a 200 grammi, con una ruota un po' più grande di 8 mm. Inoltre, la tecnologia non occupa spazio interno al bagaglio che è considerato un bene prezioso per chi viaggia spesso e vuole portare tutto con sé, in aereo senza essere costretto a imbarcare la valigia."

Come la gran parte delle startup anche Startup Innovation si è autofinanziata. Dopo il successo del primo brevetto Plugg è stato inserito nello Smart&Start Italia, grazie al quale ha ricevuto un finanziamento.

Il finanziamento ricevuto aiuterà Plugg ad evolversi; Startup Innovation sta pensando di produrre valige smart con ad esempio un display sulla maniglia per dare info su peso e stato della ricarica. L'azienda sta anche pensando di inserire un localizzatore GPS nei suoi trolley.

"Il nostro obiettivo principale ora è trovare un partner industriale per sviluppare il prodotto. Poi potremo affrontare insieme una campagna di crowdfunding così da arrivare al lancio sul mercato mondiale, sfruttando la visibilità offerta da piattaforme come Indiegogo o Kickstarter."

Startup Innovation porterà Plugg al One Week Accelator che si terrà a New York dal 21 al 26 Maggio.