Il settore del food delivery sta vivendo un periodo di importante crescita nel nostro paese e il mercato crede che il settore abbia un futuro di crescita, nonostante le incertezze legate a un quadro normativo in evoluzione, soprattutto per via delle spesso criticate condizioni dei lavoratori che erogano il servizio. Una delle realtà più importanti è PrestoFood che ha ottenuto un investimento di oltre 200000 € attraverso la piattaforma di crowdfunding Crowfdundme.

PrestoFood

PrestoFood è il quarto operatore italiano di food delivery per fatturato e dimensione ed il primo nel Sud Italia, con oltre 1,37 milioni di € di transazioni economico nel 2017, e più di 370000 € solo nei primi 3 mesi del 2018. Con questo secondo round, la startup italiana del food delivery leader assoluta nel Meridione, ha raggiunto in meno di 6 mesi quasi mezzo milione di euro di raccolta.

Un investimento con l’equity crowdfunding

L’azienda ha ottenuto investimenti in equity crowdfunding per 209010 € con una valutazione pre-money di 3 milioni di € cedendo il 6,5 % dell’equity. Il risultato è stato un successo visto che si sono ottenuti il doppio dei fondi richiesti.

“La posizione geografica e la territorialità del nostro team giocano sicuramente a nostro favore: il nostro obiettivo è infatti quello di creare un food delivery di riferimento verticale per tutto il Sud Italia, che ad oggi è stato difficilmente replicabile da altre aziende del Nord Italia o internazionali. Crediamo fortemente nel Sud Italia e nella sua crescita, soprattutto perché pensiamo possa essere un mercato di interesse per i player internazionali, che si potranno affidare a noi per aumentare la propria capillarità raggiungendo efficacemente il Meridione.”

Angelo Paglia, Partner & COO di PrestoFood.it