Ne esistono tantissimi di neo-progetti con potenziale ed un'ottica lungimirante al giorno d'oggi, ma di sicuro ci sono anche tanti sviluppatori intraprendenti che vorrebbero portare il loro lavoro sullo spazio.

La space economy è infatti uno dei settori di maggior sperimentazione al momento e ha bisogno anche di tanto supporto, sia dal punto di vista economico, che tecnologico.

LEGGI ANCHECorporate Venture Capital, soldi per startup e industria 4.0

Un fondo spaziale

Primomiglio sgr vuole dare supporto a tutte le startup e PMI che operano in questo campo, con la creazione di un fondo dedicato esclusivamente a loro.

La società di gestione risparmi vorrebbe già renderlo operativo per la fine del 2018 ed iniziare ad elargire le agevolazioni dal 2019 in poi. Il tutto è reso possibile grazie alla collaborazione con l'Agenzia Spaziale Italiana e Fondazione E. Amaldi, la prima con il ruolo di cornerstone investor, la seconda per scouting ed advisory.

LEGGI ANCHEAme Ventures punta 500 milioni di dollari su Mister Worker®

La luna è per tutti

Il progetto della Primomiglio è quindi destinato a tutti quei player più piccoli e che non hanno le stesse possibilità di brand e nomi più celebri, difatti la sovvenzione è designata per tutti coloro che si trovano in fase di seed ed early stage.

D'altronde, solo in Italia, le aziende operative nel campo della space economy sono ben 250 e lavorano a livello globale. Questo fondo potrebbe quindi essere la concreta soluzione per permettere a tutti i neo-progetti "spaziali" di entrare in un mercato spesso inaccessibile e dispendioso.