PUBG

Quindici persone sospettate di sviluppare e vendere programmi di hacking per PUBG sono state arrestate e multate per un totale di $5,1 milioni, secondo quanto annunciato dallo sviluppatore Bluehole.

Scrivendo in un post di Steam, Bluehole ha detto che altri sospetti sono ancora oggetto di indagine, e che nei casi di quelli arrestati i programmi di cheating includevano codice malevolo progettato per rubare le informazioni degli utenti.

Le autorità locali che lavorano sul caso, messaggio tradotto tramite Bluehole, hanno dichiarato: "15 principali sospettati inclusi" OMG "," FL "," 火狐 "," 须弥 "e" 炎黄 "sono stati arrestati per lo sviluppo di programmi di hacking, mercati per programmi di hacking e transazioni di intermediazione. Attualmente i sospetti sono stati multati per circa 30 milioni di RNB ($ 5,1 milioni di USD). Altri sospetti relativi a questo caso sono ancora oggetto di indagine."

"Alcuni programmi di hacking distribuiti su Internet includono un virus trojan Huigezi (in cinese backdoor): è stato dimostrato che gli hacker hanno usato questo virus per controllare il PC degli utenti, scansionare i loro dati ed estrarre informazioni illegalmente".

Non esistendo alcuna valuta che abbia l'abbreviazione RNB, si presume dunque che in realtà dovrebbe essere RMB, l'abbreviazione di renminbi, che è la valuta ufficiale della Cina. Non è chiaro se tutti gli arresti siano stati fatti in un paese o meno.