Nvidia Realtà Virtuale

Se il 2016 sarà o meno l'anno della Realtà Virtuale è tutto da vedere, mentre abbiamo l'assoluta certezza che tutto ciò sia merito di Oculus Rift, l'intraprendente pioniere che, nell'ormai lontano 2012, si mostrò nella sua prima incarnazione (il DK1), permettendo ai giocatori PC più coraggiosi (e con un bel po' di soldi in tasca, visto che i Development Kit di Oculus VR non sono mai stati economici) di muovere i primi passi nel mondo della realtà virtuale.

È quindi a dir poco curioso che NVidia, il colosso verde del mercato hardware PC, inizi ad esprimere dubbi sull'argomento proprio ora che anche aziende del tutto estranee al mondo del PC Gaming (Sony in primis, col PlayStation VR, seguita a ruota da Samsung e, solo ultimamente, da Apple) iniziano ad investire nella Realtà Virtuale nella speranza di tagliarsi una grossa fetta nel mercato che sta per formarsi.

Nvidia Realtà Virtuale Sony Visore PS4
Va detto però che il visore della Sony non sarà direttamente collegato a PlayStation 4, ma avrà bisogno di una "scatoletta" esterna per far processare i dati alla console. Troppo lavoro da gestire per l'ammiraglia Sony, a quanto pare.

Il motivo è presto detto: NVidia teme che i PC non siano in grado di gestire il carico di lavoro richiesto dalla Realtà Virtuale, aggiungendo che solo l'1% dei PC attualmente in uso sarà in grado di essere impiegato nell'uso di tale tecnologia. Le preoccupazioni di NVidia non sono del tutto infondate, considerando anche che nel sondaggio Steam di Dicembre 2015, tra le schede video con tecnologia DX 11, l'Intel HD Graphics 4000 è ancora la scheda video con la fetta di utenti più grande (4.93% del totale), seguita a ruota dalla GTX 970 e dall'Intel HD 4400.

I requisiti dell'Oculus Rift parlano chiaro: un Intel Core i5 4590 e una GTX 970 o una R9 290 non sono che il minimo indispensabile per poter anche solo sperare di riuscire ad entrare nel mondo della Realtà Virtuale, e attualmente solo il 6% circa degli utenti Steam possiede una GPU di tale calibro.

Nvidia Realtà Virtuale Oculus Rift Requisiti
I requisiti minimi di Oculus Rift sembrano, per il momento, dar ragione a NVidia.

A quanto pare, dunque, NVidia sembra averci visto giusto: la Realtà Virtuale sembra, almeno momentaneamente, troppo esosa per l'hardware medio attuale, ma non è detta l'ultima parola. La nuova serie di GPU del colosso verde è proprio dietro l'angolo e, lo speriamo, NVidia avrà un'enorme voglia di regolare i conti.
Ma, come in moltissimi altri casi, qualsiasi previsione sarebbe azzardata, e non possiamo far altro che aspettare, tra annunci e release, l'ascesa del VR nel mondo videoludico.