La Regione Sardegna ha annunciato nuovi investimenti in startup. L’obiettivo annunciato dall’assessore alla programmazione Raffaele Paci è di rendere la regione il luogo ideale per la nascita di nuove imprese innovative.

I nuovi finanziamenti

Il piano da 5 milioni di euro si inserisce nell’asse III del Por Fesr 2014-2020 ed è composto da tre iniziative:

  • Un intervento per le startup già nate (1 milione);
  • Un piano per le nuove startup (3 milioni);
  • Il progetto “Entrepreneurship and back” (1 milione).

Quest’ultimo progetto è finalizzato al supporto delle imprese fondate da ragazzi che tornano in Sardegna a seguito di studi manageriali compiuti all’estero. Le esperienze internazional sono infatti riconosciute come fonte importante di know-how e utili al successo del team.

Il piano per le nuove startup prevede invece una copertura fino al 70% degli investimenti preventivati, in base anche alla componente innovativa del progetto.

I finanziamenti saranno erogati con la procedura del “bando a sportello“, riceveranno quindi i fondi tutte le candidature valutate positivamente, seguendo l’ordine cronologico di presentazione della domanda e fino a esaurimento dei fondi.

sardegna ricerche startup

I finanziamenti precedenti

Questi 5 milioni di euro si aggiungono ad altri piani d’investimento promossi dalla Regione Sardegna che ha recentemente investito 10 milioni nella costituzione di un fondo di Venture Capital, che interviene raddoppiando gli investimenti compiuti dai VC privati, che assumono quindi il compito della valutazione delle idee.

Un altro intervento è stato quello del bando pubblicato ad Aprile per 25 milioni di euro che ha esaurito i fondi in 3 ore con 114 richieste per investimenti in innovazione tecnologica all’interno delle realtà già consolidate.

C’è stato inoltre uno stanziamento sull’Asse I pari a 2,5 milioni di euro, rivolto però esclusivamente alle startup del sociale.

L’ecosistema startup

Questi fondi si inseriscono in un contesto che ha dimostrato negli anni una buona reazione all’innovazione, con la costituzione di un ecosistema positivo per le startup, trainato dalla presenza di un laboratorio d’eccellenza quale è il CRS4 e di una grande società di telecomunicazioni come Tiscali.

Il risultato sono politche che promuovono le startup e l’innovazione come il Parco Tecnologico di Sardegna Ricerche di Pula. Il risultato è l’insediamento di Huawei che ha scelto di fare ricerca sulle smart cities a Pula e la presenza di spazi ed eventi studiati per l’innovazione.

huawei

Per maggiori informazioni, potete seguire la sezione “sviluppo imprenditoria” dal sito della Regione e il sito ufficiale di Sardegna Ricerche.