Iterchimica sperimenta a Roma il manto stradale ecosostenibile Ecopave

Iterchimica ecosostenibilità ecosostenibile

Roma è una città che da tanto tempo ormai presenta una densa concentrazione di macchine e traffico in molte fasce orarie della giornata. Partendo da questo presupposto è spontaneo pensare che ci sia bisogno di trovare una soluzione volta all’ecosostenibilità che sia in grado di tamponare tutte le emissioni nocive emesse dall’uso continuo di velivoli a 4 ruote per le strade.

L’azienda lombarda Iterchimica è stata quindi ingaggiata con la prospettiva di sperimentare sull’asfalto stesso, stressato pesantemente durante il giorno, ed ha implementato per le strade della capitale il suo manto stradale Ecopave al grafene, un materiale ecosostenibile con tante caratteristiche vantaggiose.

LEGGI ANCHE: Oxygene, lo pneumatico ecologico ed intelligente

Iterchimica Ecopave Ardeatina ecosostenibilità ecosostenibile Roma

Al via le sperimentazioni

Iterchimica ha dato il via alle sperimentazioni all’interno della zona provinciale dell’Ardeatina, ma quali vantaggi offre realmente questa nuova tipologia di “strada”? Innanzitutto può essere riciclato all’infinito e presenta una resistenza superiore, pari al 250% in più rispetto al classico asfalto stradale.

Tale caratteristiche permettono quindi di ridurre gli interventi di manutenzione degli addetti e ridurre la fatica della pavimentazione, sottoposta a grandi stress di giorno in giorno.

LEGGI ANCHE: Ichnusa si rilancia come brand ecosostenibile con “Vuoto a buon rendere”

Attualmente la sperimentazione nella città capitolina ha previsto la collaborazione con l’Università La Sapienza e la Città Metropolitana di Roma e durerà per ben 5 anni. Questo non è solo un grande passo per quanto riguarda il tema dell’ecosostenibilità, ma anche per quanto concerne il discorso legato all’economia delle casse comunali, che saranno sottoposte a costi minori legati agli interventi di manutenzione.