MSI Mobo per Ryzen

A seguito del debutto sul mercato e dopo aver parlato del loro delid, le CPU Ryzen tornano al centro della polemica.

Questa volta, infatti, parleremo della scarsa disponibilità di schede madri compatibili. Negli ultimi tempi sono state molte le proteste verso la società americana, sulla non disponibilità di motherboard per gli ultimi processori di casa AMD.

Nonostante ciò, secondo Legit Reviews, "la società californiana sarebbe soddisfatta dell'andamento di Ryzen, con un boom di vendite per la serie R7. Nelle prossime settimane saranno disponibili quelle scorte mancanti di schede madri".Ryzeb Mobo

Ryzen, produttori in rivolta?

Pur avendo ricevuto questa risposta la rivista di tecnologia ha voluto comunque contattare i produttori per chiedere spiegazioni, ricevendo conferme sul fatto che molti avrebbero immesso sul mercato poche soluzioni al debutto.

Secondo un produttore, che per correttezza rimarrà anonimo, è la stessa AMD ad aver creato questo problema: "scarso coordinamento, cattiva comunicazione e pessimo supporto hanno provocato ritardi di produzione per la nuova piattaforma. Con tutti questi problemi noi società avremmo avuto sicuramente difficoltà a procedere con la produzioni di schede AM4. Inoltre, a gennaio e febbraio, con l'annuncio di produzione dei nuovi processori di Intel, le linee di produzione erano occupate."

Secondo altre fonti, il vero problema sarebbe nelle spedizioni; infatti, molte delle motherboard viaggerebbero su navi provenienti dall'Asia, che impiegherebbero settimane per trasportarle nei vari mercati destinazione.

Conclusioni

In conclusione, il lancio della nuova piattaforma AMD non è stata propriamente "rose e fiori". Vedremo come la società affronterà questo problema e come i produttori di hardware riusciranno a convincere l'utente medio a passare ai nuovi processori.