Exynos 9810

Con l'avvicinare dei nuovi Galaxy S9, Samsung presenta ufficialmente il nuovo soc Exynos 9810 che sarà il cuore dei suoi nuovi top di gamma. Tra le novità principali troviamo un chip neurale, una nuova architettura e migliorie al reparto fotografico.

In particolare spicca il nuovo codec MFC che promette novità assolute nel panorama smartphone e il chip neurale già introdotto da Huawei nel suo Kirin 970.

Samsung Exynos 9810: caratteristiche e novità

Il nuovo SoC Exynos sarà costruito sul nuovo processo produttivo Samsung 10 nm di seconda generazione, che garantirà consumi ancor più bassi e di implementare un maggior numero di transistor.

NPU
Exynos 9810 è il primo SoC di casa Samsung ad utilizzare una NPU (Neural Processing Unit) con deep learning, contenente un'intelligenza artificiale che aiuta il sensore per il riconoscimento facciale e dell'iride a riconoscere meglio i volti e a garantire un maggior livello di sicurezza.

CPU
La sezione CPU è stata completamente rivista con l'utilizzo delle ultime architetture di ARM Holdings e della casa sudcoreana. Quattro core sono basati sull'architettura ARM Cortex-A55 con una frequenza di 1,9 GHz, mentre gli altri quattro sono basati sull'architettura Exynos M3 con una frequenza di 2,9 Ghz.

I core A55, evoluzione degli attuali A53, utilizzano una nuova pipeline superscalare che, stando ai dati dell'azienda, garantirà un consumo minore del 15 %, ed essi vengono utilizzati quando non è richiesta molta potenza. I nuovi core Exynos M3 si attivano invece quando viene richiesta una grande mole di potenza garantita anche dalla frequenza di 2,9 GHz.

Exynos 9810 UHD

GPU
Samsung non ha ancora pronta una sua GPU proprietaria, perciò si affida nuovamente ad ARM utilizzando la potentissima Mali-G72 MP18 basata sull'architettura Bifrost che raggiunge la frequenza massima di 850 MHz per garantire elevate performance.

Multimedia e ISP
Una delle novità principali di questo SoC riguarda il codec MFC che garantisce pieno supporto ai contenuti 10-bit HEVC e VP9, supporto audio fino a 32Bit/384 KHz e permette al dispositivo di riprodurre e registrare video in qualità UHD (3840×2160) fino a ben 120 frame per secondo con un minor consumo di energia.

Rivisto anche il nuovo dual-ISP che ora supporta fino a quattro sensori (due posteriori e due frontali) e un più preciso e veloce autofocus a rilevamento di fase (PDAF), e assieme al chip neurale permette un miglior riconoscimento dei volti.

Connettività
Il nuovo modem supporta le nuove connessioni LTE Cat. 18 con carrier aggregation 6CA che garantisce velocità in download fino a 1,2 Gbps e fino a 2000 Mbps in upload, permettendo lo streaming di contenuti in alta qualità e download ancor più veloci che mai.