Samsung

A pochi mesi dal 2019 sono trapelate diverse specifiche dei sensori a bordo del nuovo Samsung Galaxy S10. Lo smartphone abbandonerà il doppio sensore per adottare una configurazione a tre sensori e competere meglio contro altri flagship del calibro di LG V40.

Samsung Galaxy S10: apertura variabile, grandangolo e teleobiettivo bastano?

La seguente immagine raffigura una tabella che rivela diverse specifiche dei tre sensori e, a giudicare dall'apertura e dal FOV (Field of View), si può ipotizzare quali sensori potrà avere (il nome "Beyond" si riferisce al nome in codice dello smartphone):

Galaxy S10

Infatti il sensore principale potrebbe essere il medesimo di Galaxy S9 e Note 9, quindi da 12 Megapixel con apertura variabile ƒ/1.5-ƒ/2.4, pixel da 1,4 µm e autofocus con stabilizzazione ottica; Il sensore secondario invece sarà un grandangolo da 16 Megapixel con apertura di ƒ/1.9, pixel da 1,0 µm e FOV di 123°; Infine l'ultimo sensore sarà un teleobiettivo da 13 Megapixel con apertura ƒ/2.4, pixel da 1,0 µm, autofocus e stabilizzazione ottica.

In ogni caso, Galaxy S10 uscirà in tre versioni con differente configurazione dei sensori e posizione del sensore d'impronte.