Samsung

Secondo Gartner, non è più corretto riferirsi a Intel come il principale produttore di semiconduttori al mondo, almeno in termini di vendite e quota di mercato. Dopo 25 anni sul trono il regno di Intel è giunto al termine, portando la corona dei semiconduttori a Samsung in un mercato in piena espansione.

"Il 2017 ha visto due pietre miliari nel settore dei semiconduttori – i ricavi hanno superato i 400 miliardi di dollari, e Intel, il fornitore n. 1 negli ultimi 25 anni, è stata spinta al secondo posto da Samsung Electronics", ha dichiarato George Brocklehurst, research director di Gartner. "Entrambe le tappe sono avvenute sia a causa della rapida crescita del mercato delle memorie, sia poiché la sotto-fornitura ha alzato i prezzi per DRAM e NAND flash".

Il prezzo delle memorie è aumentato significativamente nell'ultimo anno o giù di lì, con molti kit DDR4 RAM che hanno raddoppiato il prezzo o più. È una situazione difficile per gli assemblatori fai da te e per tutti coloro che desiderano eseguire un upgrade, ma ha avvantaggiato Samsung fino al punto in cui è diventata la migliore compagnia di semiconduttori.

Resta da vedere se Samsung riesce a mantenere la sua posizione in cima. La quota di mercato di Samsung è del 14,2%, contro il 14% di Intel. Ancora più importante, la leadership di Samsung è fortemente dipendente da un volatile mercato di memorie.

"Il vantaggio di Samsung è letteralmente costruito sulla sabbia, sotto forma di silicio di memoria", ha detto l'analista di Gartner Andrew Norwood a Market Watch. Norwood ha osservato che due terzi della crescita dei ricavi dei semiconduttori di Samsung nel 2017 derivavano dalle vendite di memorie.

È difficile immaginare che Samsung e altri produttori di chip di memoria siano motivati ​​a incrementare la produzione abbastanza da imporre prezzi significativamente più bassi sul mercato. L'ascensione di Samsung è interessante da una prospettiva storica. Intel ha occupato il trono dei semiconduttori per un quarto di secolo, tutto iniziò quando era possibile acquistare un PC basato su 486 SX per circa $ 1.000.

"Il 1992 è stato un anno selvaggio ed entusiasmante nel settore dei personal computer, poiché la domanda per la famiglia di microprocessori Intel486 è cresciuta, siamo stati costretti a tenere il passo, è stato un anno di crescita senza precedenti, con conseguente affermazione di Intel come il più grande produttore di semiconduttori il mondo ", afferma Intel sul suo sito web.