SanDisk acquistata da Western Digital per 19 miliardi di dollari

Ieri, 21 ottobre 2015, SanDisk, storica azienda californiana che da 27 anni produce memorie NAND Flash tra cui SSD, SD, Micro SD e chiavette USB è stata acquistata dalla texana Western Digital per una combinazione di contanti e azioni pari a ben 19 miliardi di dollari.
Un grande passo per il piano di Western Digital, ovvero quello di diventare un'azienda ad impatto globale nel campo delle memorie non volatili.

Western Digital Logo  SanDisk Logo

Correva l'anno 1988 quando un esperto di memorie non volatili, Eli Harari, fondò SanDisk con l'intento di diventare uno dei migliori produttori del mondo, offrendo prodotti di qualità a prezzi giusti. Per più di 27 anni, SanDisk ha ampliato le possibilità di stoccaggio, fornendo prodotti affidabili e innovativi che hanno trasformato l'industria elettronica.

SanDisk attualmente è molto apprezzata da professionisti e utenti nel settore della fotografia e dell'informatica per le sue memorie Secure Digital (SD) anche nelle versioni micro e nelle più capienti HC e XC che per le sue chiavette USB, caratterizzate da alte prestazioni e affidabilità.

"Western Digital è riconosciuta a livello mondiale come fornitore leader di soluzioni di storage ed ha un patrimonio di 45 anni di sviluppo e soluzioni di produzione all'avanguardia, rendendo l'azienda il partner strategico ideale per SanDisk", ha dichiarato Sanjay Mehrotra, presidente e chief executive officer di SanDisk. "È importante sottolineare che questa combinazione crea anche un partner ancora più forte per i nostri clienti. Unendo le forze con Western Digital consentirà alla nuova società di offrire il più ampio portfolio di soluzioni di storage innovative leader del settore per i clienti in una vasta gamma di mercati e applicazioni."

La transazione terminerà nel terzo trimestre 2016.