Ssardex BiSoo

Quello di Sardex è ormai un nome noto nel panorama italiano e non solo: nata come startup nel 2010, è un circuito di scambio commerciale. Spesso definito come una moneta virtuale, offre in realtà molto più di Bitcoin e derivati: si tratta infatti di un vero e proprio mercato parallelo basato su un sistema di crediti e debiti, pensato appositamente per permettere a medie e piccole imprese di espandersi anche in periodi di stagnazione economica. I pilastri del progetto sono l’alta circolazione del capitale, l’attenzione esclusiva all’economia reale a scapito della finanza, e il focus sul territorio.

Bisoo

Partita come suggerisce il nome dalla Sardegna, Sardex vanta ad oggi omologhi in tutte le regioni d’Italia, cloni in svariate parti del mondo e la curiosità di UE e ONU, che hanno più volte consultato i fondatori per capire a fondo la portata del progetto. Un’attenzione giustificata, se pensiamo che il circuito può vantare un giro d’affari di 300 milioni nella sola isola.

Ma la startup non sembra disposta a fermarsi e ha appena lanciato Bisoo. Pronuncia bisu (sogno, in lingua sarda), è una card destinata per la prima volta non alle aziende, ma ai clienti. Chi entra in possesso di una carta Bisoo, infatti, ottiene una quota (solitamente il 10%, ma la percentuale può variare) di quanto ha speso in euro in una qualunque azienda appartenente al circuito. Quei crediti possono essere riutilizzati a loro volta in negozi del circuito o in associazioni e ong del territorio.

Una nuova avventura sicuramente interessante che, se avrà successo, è facile immaginare possa essere esportata anche in altre regioni e nazioni.

Come ha dichiarato in una recente intervista Giuseppe Littera, uno dei fondatori:

“[Sardex] non è un richiamo nostalgico al passato, ma una parte di soluzione al grande problema dell’accesso al credito. Non siamo in concorrenza con le banche, ma rappresentiamo un alleato prezioso che supporta la loro attività quotidiana. Chi entra nel circuito trova carburante ulteriore per i propri affari, migliora i propri conti e diventa anche un cliente migliore per gli istituti di credito i cui parametri sono molto rigidi e spesso non a misura delle pmi”.

Sareste interessati ad un servizio di questo tipo? Fatecelo sapere nei commenti o sulle nostre pagine social!

LEGGI ANCHE: De Magistris propone una moneta parallela: l’esempio di Sardex.