seaseeker, spectacles, snapchat, team snap, social network
I SeaSeeker apriranno il mondo della fotografia subacquea a chiunque

Immortalare istantaneamente piccoli momenti della nostra vita. È questo l'obbiettivo primario di Snapchat, social network in gran voga negli ultimi anni. Il team capitanato da Evan Spiegel non si è fermato a creare una semplice applicazione: l'obbiettivo della Snap Inc. è quello di permettere la condivisione immediata, senza dover nemmeno prendere il nostro smartphone in mano per scattare una foto.

Innovazione no-stop

Le idee al riguardo non mancano. Un esempio lo sono gli Spectacles, occhiali da sole con delle telecamere integrate, per immortalare esattamente quello che vedono i nostri occhi con un semplice click.

Ma la creatività del team Snap non si è fermata nell'entroterra: hanno progettato infatti, in collaborazione con la Royal Carribean, i SeaSeeker, versione subacquea degli Spectacles.

seaseeker, spectacles, snapchat, team snap, social network
Ecco il nuovo gioiellino frutto del lavoro del team Snap

Ammirare i fondali marini non è mai stato così social

Il concept dei SeaSeeker è davvero semplice: si tratta di una maschera subacquea dell'aspetto standard, che però permette di scattare foto di alta qualità nelle profondità marine. Secondo Jim Berra, Chief Marketing Officer e Marketing SVP di Royal Caribbean International, indossare i SeaSeeker

"Permetterà a tutti gli amanti dell'avventura di vivere entusiasmanti esperienze sottomarine, come mai prima d'ora"

Con questo gioiellino tecnologico sarà possibile scattare foto e riprendere video fino a 45 metri di profondità. Brutte notizie sull'autonomia, che si aggira sui trenta minuti netti.

Attualmente dei SeaSeeker è disponibile solo il prototipo – realizzato in collaborazione all'agenzia Mullen Lowe -, ma non ci vorrà molto per un approdo sul mercato.

seaseeker, spectacles, snapchat, team snap, social network
45 metri di profondità sono davvero tanti.

Una vacanza da sogno

La collaborazione con la Royal Carribean non si è fermata nella realizzazione degli occhiali: è prevista anche un'integrazione degli stessi nelle crociere dell'azienda.

"Siamo emozionati di aver contribuito a ideare un'innovativa modalità d'uso per gli Snapchat Spectacles attraverso la maschera SeaSeeker potremo così regalare ai nostri clienti un'esperienza di viaggio a 360 gradi" spiega Berra

L'idea è senza dubbio ottima, e non vediamo l'ora di ammirare le meraviglie sottomarine immortalate dai SeaSeeker.

Prova su campo

Per il momento i SeaSeeker sono stati provati da tre esperti subRoberto Ochoa ha ripreso la migrazione annuale degli squali balena a Cozumel, in Messico. La biologa marina Gabriela Nava invece, ha fornito documentazione fotografica di un progetto relativo alla barriera corallina. Per ultima, ma non meno importante, abbiamo la free diver Ashleigh Baird, la quale ha visitato il Great Blue Hole in Belize, una delle più grandi cavità marine del mondo.