A quasi due mesi dal tweet di Elon Musk che ha annunciato la volontà, poi ritirata, di riacquistare Tesla, sono arrivate le accuse della SEC che ha deciso di rinviare a giudizio il CEO per frode. Wall Street ha reagito alla notizia e la società ha perso quasi il 14% sul mercato. Il futuro di Musk e di Tesla, nonostante la società non sia stata ancora formalmente rinviata a giudizio, è incerto al momento.

Accuse di frode dalla SEC

Il tweet del 7 agosto in cui il CEO ha annunciato la volontà di riacquistare Tesla per 420 $ ad azione contenente l'espressione "funding secured" è al centro delle accuse di frode per il fatto di aver annunciato di avere i fondi a disposizione per acquistare la società senza averli e per via degli effetti che l'annuncio ha avuto sul mercato.

"Il Chairman e CEO di una società quotata ha importanti responsabilità verso gli azionisti. Queste responsabilità includono l'essere scrupoloso e attento alla veridicità e all'accuratezza delle dichiarazioni al pubblico, indipendentemente dal mezzo scelto per le comunicazioni. Lo status di celebrità o la reputazione da innovatore tecnologico non rappresentano un'esenzione dalle leggi federali.

Stephanie Avakian, SEC

Nel dettaglio, Elon Musk è stato accusato di:

  1. Non aver ottenuto alcun accordo con il Fondo (dell'Arabia Saudita, NdR) per il delisting;
  2. Non aver avuto nessuna sostanziale comunicazione coi rappresentanti del Fondo prima del meeting del 31 luglio;
  3. Non aver mai discusso con potenziali investitori di un delisting a 420 $ per azione;
  4. Non aver contattato partner strategici per verificare il loro interesse verso l'operazione;
  5. Non aver mai verificato l'interesse degli azionisti di Tesla a restare in una private company;
  6. Non aver mai ufficialmente assunto degli advisor legali e/o finanziari per gestire l'operazione;
  7. Non aver controllato la possibilità per gli investitori di restare nella società;
  8. Non aver verificato eventuali restrizioni di alcuni investitori istituzionali;
  9. Non aver controllato i requisiti di regolamentazione da soddisfare.

Elon Musk sarà ancora il CEO di Tesla?

La situazione e le accuse mettono in dubbio la posizione di Elon Musk all'interno della società da lui fondata e potrebbero mettere fine ai suo giorni da CEO. Se la situazione non si dovesse risolvere rapidamente potrebbe inoltre rappresentare un rischio per Tesla che secondo gli analisti entro la fine dell'anno si dovrà presentare davanti ai mercati per chiedere un nuovo aumento di capitale.