Skygofree, lo spyware Android che registra la voce

Skygofree spyware copertina

La sicurezza, sopratutto in campo in digitale, non è mai troppa. Kaspersky ha recentemente scoperto uno spyware Android, chiamato Skygofree, che registra la voce degli utilizzatori dello smartphone colpito.

In questo periodo, i problemi riguardanti la sicurezza informatica sembrano prolificare. Abbiamo scritto con riguardo alle falle di sicurezza delle CPU desktop e mobile, ma questa volta parliamo di uno spyware prodotto da un’azienda per portare a termine un’attività di cyber spionaggio.

Skygofree è tanto sofisticato da lasciare senza parole anche i ricercatori di Kaspersky, azienda che ha, appunto, scoperto il tutto. La potenza di Skygofree sta nella possibilità di registrare voci e dettagli in base all’ambiente in cui ci si trova. In questo modo un solo device può fornire informazioni sulla privacy non solo del possessore, ma anche delle persone che gli stanno vicini.

La stessa Kaspersky si è così espressa:

“I malware mobile di alto profilo sono estremamente difficili da identificare e bloccare e gli sviluppatori di Skygofree hanno sfruttato questo fattore a proprio vantaggio, creando e sviluppando uno spyware in grado di spiare gli obiettivi senza destare sospetti. In base agli artefatti scoperti nel codice del malware e alla nostra analisi dell’infrastruttura, siamo piuttosto sicuri che il malware Skygofree sia stato sviluppato da un’azienda italiana che offre soluzioni di sorveglianza, come HackingTeam.”

Il funzionamento dello spyware è sofisticato tanto quanto semplice. Esso viene distribuito tramite una replica di alcune pagine appartenenti ai maggiori operatori telefonici italiani. Queste pagine reindirizzano l’utente su pagine web in grado di distribuire lo spyware sui vostri smartphone.

Lo spyware si auto-installerà nello smartphone dell’utente senza che questi se ne accorga. Una volta installato, ottiene automaticamente i permessi di amministratore per accedere a tutte le funzionalità di cui ha bisogno.

Skygofree non è stato lasciato a sé stesso. Prodotto nel 2014, lo spyware è stato aggiornato in modo constante e ad ogni aggiornamento venivano aggiunte nuove funzionalità, tanto che attualmente questo spyware conta ben 48 comandi.

Come detto, esso è in grado di registrare la voce e i rumori ambientali attivando il microfono in base a dove si trova l’utente. Non solo, è anche in grado di accedere ai vostri account WhatsApp registrando le conversazioni audio, catturare le immagini, ottenere l’elenco delle chiamate, degli SMS e anche i dati della vostra geolocalizzazione.

Secondo Kaspersky, Skygofree è ancora attivo ma evitarlo è semplice. Il malware si diffonde tramite phishing o su banner: per evitarlo basterà dunque non cliccare su pubblicità ambigue e non farsi ingannare da email di contatti sconosciuti.