Cyber-Shot RX100 VI

Sony annuncia l’ultima revisione della sua pluripremiata fotocamera compatta Cyber-Shot RX100 VI, con un aggiornamento all’ottica e all’elettronica pur mantenendo lo stesso sensore.

Sony Cyber-Shot RX100 VI, la più avanzata della sua categoria

Come se non bastasse per i modelli precedenti, la nuova RX100 VI si aggiudica nuovamente il titolo di fotocamera più avanzata della sua categoria (compatte) migliorando l’autofocus e l’ottica utilizzata.

Infatti la nuova ottica Zeiss Vario-Sonnar T* ha una lunghezza focale variabile tra 24 (grandagolo) e 200 mm (superzoom) con un apertura minima di ƒ/2.8-4.5 risultando tra le più luminose per un’ottica di questo tipo.

L’obbiettivo è composto da 8 lenti asferiche e 2 lenti di tipo ED, tutte in vetro che gli permettono di rimanere compatto ma allo stesso tempo garantire foto nitide. Il sensore rimane lo stesso Sony Exmor RS 1″ da 20,1 Megapixel dei modelli precedenti, affiancato da un migliorato ISP BIONZ X e da un ulteriore chip LSI per l’AF.

Nuovo è anche il sistema autofocus ibrido (contrasto/rilevamento di fase) che pur condividendo gli stessi 315 punti AF dei modelli precedenti, risulta essere più rapido con un tempo di soli 0,03 secondi offrendo anche scatti continui fino a 24 fps.

Può registrare video fino a 4K HDR e a rallentatore fino a 1000 fps mentre il nuovo mirino EVF OLED Tru-Finder da 2,35 milioni di pixel è provvisto di un trattamento anti-riflesso Zeiss T*. Sarà in vendita da luglio ad un prezzo di 1300 €.