Spotify, la celebre piattaforma di streaming musicale, sta per cambiare una sua politica di base. In seguito ad accordi con le grandi case discografiche, i nuovi brani saranno ascoltabili, per un periodo iniziale la cui lunghezza è ancora da specificare, solo dagli abbonati.

Prima d'ora, com'è noto a tutti gli utenti del servizio, Spotify garantiva tutta la musica sia agli abbonati che agli utenti non paganti. Anche se non c'è ancora da preoccuparsi, poiché questi cambiamenti, non ancora del tutto chiari, verranno applicati tra qualche mese.

Spotify

Un nuovo inizio per Spotify?

Una strategia dovuta per molti, potrebbe rivelarsi la prima mossa per quella che sarà una politica del tutto diversa, che potrebbe puntare maggiormente, o esclusivamente, agli abbonati.

Spotify app

Infatti, secondo una recente fonte, oltre a non garantire più agli utenti non paganti le nuove uscite, il servizio starebbe pensando di aumentare il numero di pubblicità. Anche se, per quest'ultima notizia, l'azienda non ha ancora rilasciato nulla a riguardo.

E voi, cosa ne pensate della mossa di Spotify? Vi pare possa essere giustificata, o la piattaforma dovrebbe continuare sulla sua attuale strada? Scrivetecelo pure con un commento.