Per gli studenti che decidono, o si trovano, a dover affrontare il loro percorso di studi al di fuori del loro paese di origine, il percorso potrebbe essere difficoltoso per tante ragioni. Tra queste, in primis, vi è l'incognita dell'apprendimento e la comprensione di una lingua straniera, oltre all'integrazione stessa con i propri compagni di corso.

Studiare migrando è il progetto che in tal senso vuole regalare ai "migranti" una soluzione valida per agevolare il loro comfort per quanto riguarda l'adattamento ad un percorso di studi ed una classe di lingua differente.

LEGGI ANCHE18app ora legato al reddito. Ma è davvero una buona idea? – Editoriale

Un pacchetto completo

Studiare migrando mette infatti a disposizione materiali multimediali interattivi, attraverso l'utilizzo anche semplicemente degli smartphone. Ad accompagnare i minorenni nell'apprendimento docenti, operatori di comunità e volontari appositamente formati. Si può accedere ad esso molto facilmente, attraverso la app omonima disponibile per dispositivi Android e iOS e su computer Windows e Apple.

L'app presenta un vero e proprio corso composto da ben sette moduli:

  • Due moduli sono destinati al training della lingua della comunicazione;
  • Uno è invece progettato per preparare lo studente alle prove scritte;
  • Gli altri quattro sono invece stati ideati nello specifico per aiutare i ragazzi a sostenere il colloquio multidisciplinare previsto per concludere gli esami di stato.

Grazie a tali contenuti multimediali interattivi e ai moduli didattici messi a disposizione dalla piattaforma made in Italy, i giovani "studenti migranti" potranno quindi prepararsi al meglio per poter sostenere il colloquio multidisciplinare previsto nell'esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione.

LEGGI ANCHEContro una deriva sovranista dell'ecosistema startup – Editoriale

Studiare migrando istruzione

Durante il periodo di novembre 2018, Studiare migrando ha vinto il contest online lanciato da FPA con lo scopo di individuare e promuovere le migliori app che operano nel territorio meridionale italiano.

La piattaforma studiare migrando potrebbe quindi attestarsi come una vera e propria rivoluzione nell'ambito didattico e, perché no, potrebbe anche essere espansa ed adattata agli studi superiori ed universitari. Tuttavia questa, attualmente è ancora in fase sperimentale, ma dopo aver terminato questo periodo l'app verrà aperta, consentendo quindi a chiunque di auto-registrarsi.