Talent Garden Google for Entrepreneurs

Talent Garden è una startup nata a Brescia nel 2011 e offre uffici e spazi di coworking, con diverse sedi lungo tutto il territorio italiano. Molti degli uffici sono occupati sia da startup e freelance, che da aziende importanti tra cui Microsoft, IBM, Red Bull e Cisco, che utilizzano gli uffici del TAG come punti di incontro e sedi italiane.

Proprio in questi giorni Talent Garden, fondata da Davide Dattoli, è entrata a far parte del circuito di Google for Entrepreneurs: si tratta di una divisione Google specializzata nel collegare e supportare le startup in tutto il mondo, con un network che conta 50 imprese in 135 paesi.

Talent Garden Google for Entrepreneurs Maria Elena Boschi

L'annuncio si è tenuto nella sede TAG Calabiana (Milano), una delle più importanti e ampie strutture di tutta Italia. La collaborazione ha ottenuto l'interessamento del governo, e proprio il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi ha commentato positivamente questo accordo.

Talent Garden oggi è un punto di riferimento per una comunità che è un dato di fatto nel tessuto produttivo italiano: si scrive Talent Garden, ma si legge opportunità per tutto il Paese. Siamo in piena quarta rivoluzione industriale, la politica ha acquisito piena consapevolezza che siamo in questo processo irreversibile, del quale occorre cogliere le opportunità: il futuro è già arrivato, occorre essere all'altezza della sfida anche con le istituzioni e il mondo politico.

L'idea nasce per dare l'opportunità alle startup legate a TAG di affacciarsi sul panorama internazionale, con l'appoggio di Google for Entrepreneurs, presente in Europa, Medio Oriente e Africa.

L'evento ha visto presenziare anche David Grunwald, capo globale delle partnernship di Google for Entrepreneurs, che ha spiegato la scelta di Milano. La città presenta oltre il 20% delle quasi 8mila startup registrate in Italia. Proprio da questo nasce l'impegno nel rendere di dominio internazionale le idee italiane, in modo da poter espandere l'utenza di riferimento.

Le startup sono sempre più importanti sul territorio nazionale e le possibilità di successo, con questo accordo, non potranno che aumentare. Anche Roberta Cocco, assessore del comune di Milano, trova in questo evento "un'opportunità per l'ecosistema produttivo milanese". Il comune, sotto l'amministrazione del sindaco Sala, si sta impegnando fortemente per promuovere lo studio delle STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics) in tutte le scuole del capoluogo lombardo.