La Maker Faire di Roma, quest’anno con la partnership di BreakingTech, sarà un’occasione per conoscere le migliori tecnologie disponibili sul mercato ma anche per apprendere in anticipo quali saranno le persone che potrebbero cambiare il futuro. Gli organizzatori hanno infatti predisposto aree dedicate a robot ed eventi per la promozione dei migliori talenti innovatori provenienti da tutto il mondo.

Investitori da tutto il mondo per sostenere i talenti

Grazie alla collaborazione con l’ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, quest’anno alla Maker Faire di Roma saranno presenti oltre 100 operatori internazionali scelti in base a una selezione realizzata dall’agenzia stessa.

Saranno rappresentati importanti investitori come Quest Ventures, un fondo di Singapore leader per le aziende che hanno scalabilità e replicabilità nelle grandi comunità di internet. Ci saranno società di gestione degli investimenti quali la sudafricana Adinah Capital Partners, o la svizzera BackBone Ventures, che rivolge la propria attenzione agli investimenti iniziali e di avviamento, principalmente nel settore dei progetti innovativi di TIC, FoodTech e tecnologie dirompenti.

Parteciperanno aziende e acceleratori in cerca di brevetti come la francese Manifesto Innovation Accelerator di Danone e la canadese About Communications di bluArc, compagnia telefonica in crescente espansione territoriale. Saranno presenti incubatori come lo Zagreb Entrepreneurship Incubator premiato nel 2014 come il miglior istituto di sostegno all’imprenditorialità in Croazia dal Ministero dell’imprenditoria e dell’artigianato.

“Siamo molto soddisfatti di questa collaborazione. Il riscontro ricevuto dalla nostra rete estera all’invito a partecipare a Maker Faire Rome, infatti, è stato estremamente positivo, a conferma del grande interesse che la manifestazione è capace di suscitare anche all’estero. La quantità e la qualità degli operatori individuati e invitati – ha concluso Pastore – è un’ulteriore conferma della capillarità di contatti che la rete estera dell’Agenzia ICE ha saputo creare anche nelle sfere di business maggiormente orientate all’innovazione”.

Ferdinando Pastore Dirigente dell’Ufficio Tecnologia Industriale Energia e Ambiente dell’Agenzia ICE

I Robot a Maker Faire

L’area Robotics della Maker Faire Rome 2018, curata per il secondo anno consecutivo dal professor Bruno Siciliano, docente di automatica all’Università Federico II di Napoli, è il paradigma di un interesse crescente verso l’innovazione. Dall’interesse all’approfondimento il passo è d’obbligo perché, accanto a un nuovo modello di sviluppo potenzialmente pervasivo come lo è la Robotica in tutte le sue declinazioni, non può non esserci un tempo per una riflessione.

All’interno di questa cornice sono previste tre conferenze. La prima, Robots 4 Health, venerdì 12 ottobre, presenterà tre realtà che in modi diversi applicano la robotica in ambito medico. La seconda, Drones beyond the hobby, sabato 13 Ottobre, sarà dedicata alla robotica aerea e alle sue potenzialità in numerosi settori, affiancata dalla presentazione di soluzioni pionieristiche come i droni ibridi. L’ultima, Robots: with, within and among us, domenica 14 ottobre, farà il punto sulla situazione della robotica in Europa, America e Asia, presentando le frontiere di applicazione in numerosi settori.