Twitter contro le fake news

Twitter continua la lotta contro le fake news introducendo un nuovo aggiornamento per rintracciare chi per primo diffonde le eventuali notizie false, il tutto cercando di bloccare il processo di diffusione. Il nuovo aggiornamento previene le fake news La piattaforma sta testando una nuova funzione che renderà più semplice risalire all'autore...
Facebook, che conta oltre 2 miliardi di utenti nel mondo, è stato lanciato nel febbraio 2004, ma l'affezione degli utenti si è affievolita dopo lo scandalo Cambridge Analytica, quindi per Zuckerberg è arrivato il momento di trovare una soluzione per riportare il social e la sua reputazione a quella...
Spopola sul web la moda della #10yearschallenge: una sfida amichevole nella quale invitare amici e conoscenti e mostrare due foto di se, una recente e una vecchia di 10 anni, per mostrare cambiamenti, crescite e piccoli segni dell'età. Un gioco che - come ogni fenomeno virale del web -...
Nuovo scandalo per Facebook, una trentina di applicazioni popolari per dispositivi Android stanno condividendo alcuni dati personali con Facebook senza il consenso degli utenti e anche nel caso in cui gli utenti non siano iscritti al social network. Le applicazioni non hanno il consenso Tra le app coinvolte in questo scandalo...
1000 dollari, sono la possibile vincita di un concorso che si è svolto fino ad ora negli Stati Uniti, al quale tutti i cittadini statunitensi possono partecipare e dove lo scopo è resistere per 1 anno senza alcun tipo di social network in particolare senza Facebook. Senza social per 1...
Il 2018 è ormai agli sgoccioli, ed è quindi tempo di riflessioni su ciò che è avvenuto negli ultimi mesi. Per Facebook e Mark Zuckerberg non è stato di certo un anno privo di problemi che ancora ad oggi non sono del tutto risolti. Per il miliardario statunitense si è...
A novembre Apple ha bandito l'applicazione di Tumblr dal suo App Store a causa delle innumerevoli foto e video pornografici sia di adulti che di bambini presenti sulla piattaforma. Tra qualche giorno finalmente sarà di nuovo online a seguito dei provvedimenti presi dal social network. Tumblr cambia le norme della community A...
Il caso di Cambridge Analytica non è ancora finito: Facebook fa appello alla multa imposta dalla Gran Bretagna che ammonta a 500 mila sterline, equivalente al massimo previsto dalla normativa del Regno Unito quando si è parlato per la prima volta dello scandalo. Facebook aveva tempo fino a mercoledì per...
La storia di Vine Sembra che il successore di Vine stia per arrivare: questo è quanto hanno affermato gli sviluppatori che lavorano per il co-creatore dell'app Dom Hofmann. Vine è stato acquistato nel 2012 da Twitter, azienda che tutt'ora ne detiene i diritti. Successivamente, dopo 4 anni di attività, il social...
Una delle caratteristiche dell’epoca digitale è la velocità: bastano pochi anni a colossi del web per essere ridotti al lumicino, e pochi mesi a servizi emergenti per conquistare milioni e milioni di utenti. Ultimo in ordine di tempo tra questi fenomeni esplosi con enorme rapidità è TikTok, per molti...
L'applicazione di Snapchat cambierà i social Snapchat ha portato una novità per tutti gli utenti Windows e Mac, infatti da adesso in poi sarà possibile scaricare l'app Snap Camera e utilizzare tutti i filtri di Snapchat. Quello che ha scatenato l'entusiasmo degli utenti però non è tanto il fatto che l'applicazione sarà...
Facebook ha individuato e rimosso dozzine di account, pagine e gruppi iraniani o collegati in qualche modo all'Iran che hanno dimostrato di essere "non autentici o fake" a seguito di comportamenti razzisti. Gli utenti in questione si rivolgevano prevalentemente a persone degli Stati Uniti e del Regno Unito, postando dei...
Cosa è successo? Un annuncio pubblicitario è stato recentemente rimosso da Spotify permanentemente. A quanto pare, esso causava angoscia negli utenti: si trattava infatti di una pubblicità che aveva alla base lo scopo di spaventare chiunque la guardasse, soprattutto gli spettatori più giovani. L'annuncio pubblicitario non è in sé e per sé il...
A cosa è dovuto il nuovo aggiornamento? Snapchat è stata la prima app social ad introdurre le storie e i suoi relativi filtri, successivamente l'idea è stata presa da Mark Zuckerberg e applicata a tutti i rispettivi social in suo possesso, ovvero Facebook, Instagram e Whatsapp. La maggior parte della popolazione,...
Se da un lato le nuove normative stanno cercando di frenare gli usi "impropri" delle tecnologie odierne, uno sguardo va dato a quei paesi in cui le libertà appaiono meno scontate che altrove. In Egitto, soprattutto a seguito della cosiddetta Primavera Araba del 2011, che ha portato alla caduta del...
Cosa sta succedendo? Il colosso Google ha annunciato che chiuderà ufficialmente Google+ a seguito del riscontro di un bug piuttosto grave. Inoltre, il social è stato considerato da molti un progetto fallimentare fin dal principio, elemento che si aggiunge alle concause che porteranno alla sua chiusura. Secondo a quanto riferisce il...
Ormai è risaputo, la Cina vuole mantenere il totale e pieno controllo sulla propria popolazione, cercando di limitare il più possibile qualsiasi cosa possa portare a violenza o comportamenti "non adatti". Da anni ormai il governo cinese ha imposto rigide censure soprattutto per quanto riguarda i contenuti che si...
Instagram sta affrontando numerose critiche negli ultimi giorni per i consigliati sulla nuova piattaforma IGTV. Video inappropriati come mutilazione di genitali o ragazze vestite in maniera succinta venivano mostrati ad account impostati come minorenni. L'indagine approfondita è stata avviata dal Business Insider, che ha trovato il video della mutilazione navigando sull'app...
Twitter ha comunicato qualche giorno fa ad un numero ancora sconosciuto di persone che i messaggi privati di alcuni utenti potrebbero essere stati divulgati a terze parti senza il loro consenso per più di un anno. Cosa è successo? Una mattina alcuni utenti, aprendo l'app del social, si sono ritrovati davanti...
Instagram ha iniziato a testare molte nuove opzioni di condivisione che riguarderanno principalmente i post, con lo scopo di implementarle nel prossimo aggiornamento. Possibilità di ricondivisione? Per molto tempo il social si è chiesto se implementare un'opzione per ripostare un post di qualcun altro sul proprio feed fosse la mossa giusta...