Telegram, l’azienda lancia la sua criptovaluta

Telegram Criptovalute

Criptovaluta è un termine sempre più ricorrente e gettonato, nel bene e nel male, che sta movimentando il mercato con la mole di investimenti che attrae di giorno in giorno.

Ma dopo esempi noti, come quello della catena di fast food posseduta da Burger king nel territorio Russo, spunta sul mercato un altro player forte e celebre a tanti utenti della rete: Telegram.

Una moneta già forte

Proprio così, uno dei maggiori servizi di messaggistica istantanea ha sviluppato una criptovaluta, con una ICO multimilionaria impressionante, e le ha annesso una personalissima piattaforma blockchain.

Questa “nuova moneta” si chiama Gram e grazie alla sopracitata blockchain, definita “Ton” (Telegram Open Network), sarà possibile per i propri utenti effettuare transazioni di denaro in modo sicuro ed istantaneo.

Tuttavia, l’azienda fondatrice della chat istantanea ha deciso di differenziarsi dagli altri enti di mercato nel settore delle e-currency, decidendo di vendere la propria ICO, attualmente del valore di 500 milioni di dollari, in cambio di valuta monetaria Statunitense ed Europea, ovvero dollari ed euro. Una scelta che quindi esclude l’acquisto di Bitcoin o Ethereum.

 ICO

Un valore già attestato

Telegram ha quindi intrapreso una strada che vuole trasformare la sua funzione in una vera e propria piattaforma multiservizio.

Un traguardo realmente raggiungibile se consideriamo l’enorme bacino di utenza dell’azienda Russa, pari a 150.000 utenti circa, e che, in poco tempo, l’ha portata a competere con avversari ben più celebri di lei, come per esempio WeChat e Whatsapp. D’altronde, proprio quest’ultimi hanno inserito tempo fa delle metodologie di pagamento.

Telegram Criptovalute