TRusT

L’arte del raccontare una storia, lo storytelling, è un ottimo modo che permette alle persone di scoprire nuove informazioni in maniera ludica. Ascoltando o leggendo una storia si potrebbe scoprire, ad esempio, qualcosa di più riguardo a ciò che mangiamo.

Questo è l’obiettivo del progetto Creative Knowledge Platform, che punta a valorizzare i territori, raccontandone la storia e la cultura, le unicità e le tradizioni delle comunità locali che lo abitano. Tutto questo è reso possibile grazie all’applicazione TRusT™, tutta italiana, e a speciali QR Code che, inquadrati dalla fotocamera del nostro smartphone, ci permetteranno di conoscere le informazioni dei prodotti o dei ristoranti su cui sono applicati.

TRusT

Chi aderirà al progetto, avrà la possibilità di registrare i propri prodotti o i propri locali, in modo che chiunque possa leggerne le informazioni. Per quanto riguarda i prodotti, il QR Code generato e applicato sulle confezioni, se inquadrato, mostrerà tutto ciò che riguarda le origini, la tracciabilità e tutte le fasi della filiera produttiva.

Il tutto verrà raccontato proprio come una storia, direttamente da chi lo produce, attraverso testi, foto e video. L’applicazione è gratuita ed è attualmente disponibile per Android e iOS. Una volta installata, potete provare i seguenti QR Code per scoprire come funziona. Qui potete trovare il sito di riferimento.

Trust
Con Trust™ ci basterà inquadrare il QR Code per scoprire tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno

Con TRusT™ alla scoperta del territorio

Diversamente, per quanto riguarda i ristoranti, i QR Code potranno essere generati sia per fornire informazioni sul locale (con relativa storia e link social), sia per ogni menù. Nel secondo caso, i diversi piatti del menù verranno serviti con i relativi QR, in modo da mostrarne gli ingredienti (e la produzione di questi) o, in alcuni casi, le ricette.

A tutto questo, si legano le storie degli chef e del territorio. Potremo, inoltre, trovare i produttori nelle vicinanze, scoprire nuovi itinerari da seguire e ricevere notizie sugli eventi presenti nel territorio.

E dato che quando si visita un posto è difficile scegliere dove andare a mangiare, è proprio per migliorare gli itinerari che l’applicazione vuole estendere l’utenza. Accumulando locali e tappe, sarà in grado di consigliare il tour migliore da seguire e i locali più interessanti dove sostare.

TRusT

Per quanto riguarda il Creative Knowledge Platform (CKP), si tratta di un progetto intrapreso da ITKI-US, il Chapter US dell’Istituto Internazionale di Conoscenza Tradizionale. Potrete visitare qui il sito dedicato al progetto.

L’obiettivo di ITKI US è quello di proteggere e supportare i Knowledge Keepers (detentori di conoscenza tradizionale) a mantenere attive le tradizioni e creare modelli economici sostenibili attorno alle loro pratiche, sfruttare la loro conoscenza unica, tradizionale e creativa per raggiungere uno degli obiettivi fissati dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, Obiettivo 8, “Promuovere una crescita economica sostenuta, inclusiva e sostenibile, completa e un’occupazione e un lavoro dignitoso per tutti”.