Twitter Tweet Tweetstorms Tweetstom Thread Threads

Nel continuo sforzo del sito di microblogging per trasformarsi in una presa di notizie, Twitter ha confermato l'introduzione delle storie nella propria timeline. Si tratterà di una nuova funzionalità che raggruppa più tweet che si collegano alla stessa notizia.

Ormai la funzionalità delle storie è una parte integrante di tutte le piattaforme social di maggior successo come WhatsApp, Facebook e Instagram. Contrariamente a queste però, la nuova funzionalità su Twitter ci permetterà di "riordinare le nostre notizie".

Come funzionerà la funzione storie nella timeline di Twitter?

Il collegamento alle notizie verrà inserito nella cronologia e verrà visualizzato come una piccola anteprima, con le persone che lo hanno condiviso, insieme ai loro tweet, raggruppati di seguito.

Questa caratteristica, anche se simile al metodo di Facebook di riordinare il newsfeed, è l'ultima novità del centro notizie su Twitter, unendo i "mi piace" delle notizie dal vivo delle trasmissioni e la sua scheda "esplora" incentrata sui giornalisti.

La funzione di raggruppamento dei link è attualmente disponibile per tutti gli utenti di Twitter su piattaforme iOS, Android e Web, quindi è solo una questione di tempo prima che tutti possiamo vederla nella nostra cronologia.

Gli utenti vedranno la storia nella parte superiore di una nuova scheda nella timeline, con ogni singolo tweet collegato ad essa elencato uno dopo l'altro nella parte sottostante.

Si tratta per Twitter dell'ennesima novità che la società prova ad introdurre sperando di aumentare il coinvolgimento dei propri utenti nella piattaforma, e magari di acquisirne di nuovi.

Vedremo quindi come evolverà la situazione e se questa risulterà una scelta azzeccata da parte della società o se, contrariamente, risulterà un vero e proprio flop. Sarà inoltre una novità che permetterà di riconoscere i profili falsi o gestiti dai bot che ormai imperversano sulla piattaforma dominando la scena dei tweet? Non ci resta che aspettare per scoprirlo.