Uber introduce in Europa nuove funzionalità legate alla sicurezza dei passeggeri

Uber sicurezza utenti

Uber è stata al centro di un ciclone mediatico nel corso dell'ultimo anno ed è stata implicata in moltissime vicende a sfondo "black", soprattutto per quanto riguarda episodi di rapimento e tentato omicidio.

Proprio per questa ragione l'azienda ha deciso di tutelare stessa e soprattutto i propri clienti con il lancio di nuove funzioni legate al suo servizio.

LEGGI ANCHE: Facebook sotto accusa per discriminazione, coinvolta anche Uber

Questi nuovi servizi saranno introdotti tramite una nuova sezione dedicata che sarà integrata sull'app ufficiale tramite un piccolo sottomenù a forma di scudo denominato "centro di sicurezza".

Al suo interno ci saranno varie opzioni che spaziano dalla:

  • condivisione in tempo reale della propria posizione durante il viaggio con i propri contatti tramite una mappa integrata;
  • l'anonimizzazione del numero telefonico con cui molto spesso gli stessi autisti e clienti si mettono in contatto per definire il punto in cui incontrarsi ed altri particolari;
  • i numeri di telefono da contattare in caso di emergenza, anche quelli legati all'assistenza, mentre si è on the road;
  • Possibilità di visualizzare i dettagli sulla persona che è alla guida e sul veicolo adibito al trasporto;
  • Campanelli ed allarmi per segnalare la violazione di limiti di velocità ed altre anomalie;
  • Chimate rapidi per i numeri d'emergenza come il 112.

LEGGI ANCHE: Toyota investe 500 milioni sulla guida autonoma di Uber

Uber sicurezza utenti

Molte di queste funzioni erano già presenti precedentemente, soprattutto nella versione statunitense dell'applicazione, tuttavia questa iniziativa servirà a spronare tutti gli utenti al loro utilizzo. In Europa ha quindi inizio un nuovo ciclo di sicurezza per Uber che vuole rinnovare la sua immagine e tutelarla per quanto riguarda questa tematica di fondamentale importanza.