La UFS, Universal Flash Storage, è una tecnologia che permette di aumentare la velocità di trasferimento e l'affidabilità delle memoria flash. Lo standard è sviluppato da JEDEC, società che nel 2013 ha rilasciato la versione  2.0, la quale è stata adottata da molti smartphone.

Tale versione fu adottata da smartphone top di gamma come Xiaomi Mi 5 e Samsung Galaxy S6, i quali impressionarono per la loro velocità e reattività.

Nel Marzo 2016 JEDEC pubblica invece lo standard UFS 2.1 il quale offre miglioramenti nel lato relativo alla sicurezza dei dati. Con questa versione è infatti possibile crittografare i dati durante il trasferimento dal SoC allo storage.

Attualmente questa versione è lo standard per gli smartphone top di gamma ed è infatti presente su device come OnePlus 5, Samsung Galaxy S8 e HTC 11.

UFS 3.0, velocità raddoppiata

Le attuali memorie UFS 2.1 hanno raggiunto una velocità di trasmissione ECC thoroughput di 1.333 MB/s. Seppur questo possa sembrare impressionante, il nuovo standard UFS 3.0 è pronto a far segnare nuovi record di velocità, come possiamo vedere:

Memorie UFS velocità in tabella

Le nuove memorie 3.0 sembrano essere in grado di offrire un ECC thoroughput di ben 2.666 MB/s, ben il doppio rispetto alla precedente versione.

Tuttavia la nuova versione di questo standard non è tutto rose e fiori. Maggior velocità significa dover disporre di un'area maggiore per predisporre queste nuove memorie. Inoltre i consumi aumenteranno, dato che queste memorie richiederanno più energie. Infine anche il costo lieviterà rispetto alle memorie 2.1.

Lo standard è ancora in sviluppo ma non manca molto al suo rilascio ufficiale. Quanto incideranno queste nuove velocissime memorie nelle prestazioni e nei costi dei nuovi smartphone top di gamma?