virtru

Virtru, la startup di sicurezza che è uscita dalla ricerca dell’NSA, ha annunciato la chiusura un round di finanziamento della serie B da $ 37 milioni, guidato oggi da Iconiq Capital.
La compagnia ha inoltre annunciato la nascita di Virtru Labs, un’entità guidata dal co-fondatore e CTO Will Ackerly. Il Lab agirà come un motore di innovazione per l’azienda, mentre sta cercando di rendere la tecnologia di base di Virtru, il Trusted Data Format (TDF), uno standard industriale per lo scambio di dati in modo sicuro equivalente al PDF per lo scambio di documenti.

Il CEO e co-fondatore John Ackerly (e fratello di Will) afferma che questo è stato un obiettivo fin dai primi giorni della società e l’avvio del laboratorio è uno dei motivi per cui volevano ottenere questo round. “Io e mio fratello crediamo fermamente che sia necessario un framework aperto per raggiungere la visione della vera sicurezza di default”, ha detto.
Credono che investendo tempo e denaro per convincere terze parti ad adottare il TDF e ad adottare tutti i livelli di questo formato di dati, potrebbe rimuovere l’attrito che abbiamo oggi quando i dati vengono condivisi tra i sistemi, eliminando al contempo il lock-in del fornitore.
Attualmente la società offre strumenti per la crittografia e-mail end-to-end in G-Suite e Office 365, ma spera di espandersi in altri ambiti. Vogliono anche promuovere partnership tecniche attraverso l’SDK che hanno lanciato all’inizio di quest’anno. Infine, vogliono espandersi globalmente sviluppando un sistema di partner di canale.

Ackerly dice che tutto ciò richiede denaro ed è per questo che sono andati a cercare questo round. Non ha danneggiato il fatto che l’azienda abbia registrato una crescita esplosiva nell’ultimo anno, aggiungendo 3000 nuovi clienti per un totale di oltre 8000 con conseguente triplicazione delle entrate (non hanno fornito una cifra esatta).

Secondo Ackerly, uno dei motivi di questa crescita è il desiderio crescente da parte degli utenti di disporre di un meccanismo di fiducia per la condivisione delle informazioni online. “Se guardi alla nostra partnership con Google, con Microsoft, con Amazon; queste sono tutte le aziende di piattaforme che stanno affrontando questo imperativo di privacy. Siamo in una crisi di fiducia come società e Virtru ha sempre adottato l’approccio della partnership da vicino perché questi flussi di lavoro sono importanti per gli utenti finali “, ha affermato. Aggiunge che questo non avrebbe funzionato se l’azienda avesse provato a creare un nuovo set di strumenti.
Vitru conta oggi circa 80 dipendenti e Ackerly si aspetta che cresca di circa il 50% nel prossimo anno quando entreranno in nuovi mercati, svilupperanno il laboratorio ed espanderanno il supporto di canali e partner.